Giornate Europee del Patrimonio 2019: gli appuntamenti in Campania

Un week end dedicato all'arte. Aperture straordinarie e biglietti ad 1 euro
di Gennaro Carotenuto - 09 Settembre 2019
Giornate Europee del Patrimonio 2019: gli appuntamenti in Campania

Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019), con tema “Un due tre... Arte! - Cultura e intrattenimento”.

Visite guidate, iniziative speciali e aperture di luoghi normalmente chiusi al pubblico saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali, cui si accederà con orari e costi ordinari.

Gli istituti museali statali osserveranno gli orari di apertura ordinari, con i consueti costi e le agevolazioni e gratuità previste per legge per le aperture diurne di sabato 21 e di domenica 22 settembre.

L'apertura straordinaria serale di sabato 21 settembre sarà di 3 ore, con biglietto di ingresso, al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste per legge).

Ecco l'elenco (in continuo aggiornamento) di tutti gli eventi in giro per la Campania:

AVELLINO

Archivio di Stato di Avellino
Sulle vie dei pellegrini: tracce di percorsi europei in Principato Ultra

Il 21 e 22 settembre l’Archivio di Stato di Avellino partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio con una mostra cartografica dal titolo “Sulle vie dei pellegrini: tracce di percorsi europei in Principato Ultra”. L’itinerario espositivo, che si articola in numerose piante topografiche inedite dei secoli XIX e XX tratte dai fondi archivistici, si propone di far idealmente ripercorrere al visitatore quei tracciati viari e quei territori crocevia di scambi culturali, economici e religiosi, un tempo calpestati da viandanti, crociati, mercanti, soldati e pellegrini che dall’Europa centrale si dirigevano in Terra Santa.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019, 17.00-21.00 
Biglietto 
Indirizzo: Via G. Verdi, 15/17 83100 - Avellino

Museo Irpino Avellino. 
Family Game. Gioco a squadre per famiglie

Il Museo Irpino organizza per sabato 21 settembre 2019 il Family Game, un percorso tra giochi a quiz, prove di abilità e caccia ai reperti, alla scoperta delle bellezze, dei segreti e delle curiosità della sezione risorgimentale del Museo Irpino. Una divertente occasione per giocare con tutta la famiglia e scoprire che il Museo può essere anche un luogo di gioco , di divertimento e di condivisione. I gruppi saranno accompagnati da storici e storici dell’arte di Coopculture.
Sabato 21 settembre 2019, 10.30-12.30 e 17.30-19.30 
Biglietto gratuito
Indirizzo: Corso Europa, 251 83100 - Avellino 

Museo civico archeologico di Bisaccia
Guerrieri nella comunità indigena di Bisaccia

I visitatori potranno partecipare alle visite guidate a tema, gli operatori museali, attraverso l’analisi dei corredi funebri in esposizione, appartenenti a guerrieri indigeni vissuti tra VIII e VII secolo a.C., illustreranno le armi in adozione delle classi aristocratiche del gruppo tribale di Oliveto Cairano insediatosi sulla collina di Cimitero Vecchio di Bisaccia sul finire dell’età del Ferro.
Sabato 21 settembre 2019: 11.30, 12.00, 17.00, 18.00 
Biglietto 1 euro
Indirizzo: Corso Romuleo snc (Castello Ducale) 83044 - Bisaccia (AV)

Museo della civiltà contadina e artigiana di Andretta
La cavillosa

Il Comune di Andretta partecipa alla manifestazione con “La Cavillosa - II edizione”, un'iniziativa proposta dall’architetto Elvira Miele e realizzata in collaborazione tra Comune, Museo-Biblioteca Comunale e Proloco.
SABATO 21 SETTEMBRE - Dalle ore 16.30 in poi, dopo i saluti del Vicesindaco Michele Miele, il Museo ospiterà il laboratorio “L’arte bianca e altre delizie“ a cui seguirà una degustazione di prodotti tipici, e la consegna degli attestati a coloro che realizzeranno per l’occasione “creazioni culinarie” (piatti tipici o rielaborazioni di piatti tipici). Durante l’apertura serale del Museo, tra una visita guidata e l’altra a cura di Angelo Russo, in collaborazione con Mariantonietta Miele, è previsto l’ascolto di “Serenate andrettesi“ a cura dei musicisti Giuseppe Cesta e Eliseo Cianciulli, laureati al Conservatorio, accompagnati dalla voce di Mariana Acocella. Il Museo ospiterà una mostra di lavori realizzati durante i laboratori e nel vicino storico Palazzo Miele la mostra di Pasquale Russo. 
DOMENICA 22 SETTEMBRE - Alle ore 17.00 in Piazza dell’Emigrante si completerà l’inaugurazione delle panchine letterarie, realizzate da Anthony Scarcella aventi come soggetto brani di Vinicio Capossela, Michele Ciasca, Gabriele Gallo e Pasquale Stiso: ARTE E CULTURA in una piazza, luogo simbolo dell’intrattenimento. Interverranno il Sindaco Giuseppe Guglielmo, don Piercarlo Donatiello, Parroco di Andretta, Flaminio Selvitella Maresciallo dei carabinieri di Andretta, Pietro Guglielmo Presidente Proloco, Giuseppina Polico, insegnante, Anthony Scarcella, artista. 
Alle ore 18.00, all’Auditorium comunale sito in Piazza dei Ragazzi 99, Michela Morano consegnerà gli attestati ai protagonisti di Leggendo sotto le stelle, evento di lettura di brani, poesie e musica aventi come oggetto “Le Stelle” che si è tenuto il 10 agosto 2019. Interverranno: Il Sindaco Giuseppe Gugliemo - Giuseppe Acocella Professore Emerito dell’Università di Napoli - Elvira Antonia Miele: presentazione dell’evento ed istituzione del premio “La Cavillosa”. Seguirà un reading di poesie di Angelo Acocella e la consegna di una targa alla carriera a Nicola Badia, a Luigi Badia, alla memoria di Francesco Antonio Russo e a Pasquale Russo. Alle ore 21,00 l’Auditorium ospiterà una “Milonga” a cura di Vincenzo Di Matteo. 
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019: 8.00-14.00 e 16.00-22.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Libertà, 45 83040 - Andretta (AV)

Museo archeologico di Carife e della civiltà preromana della Baronia
Il simposio: una pratica aristocratica nell’Irpinia antica

I visitatori potranno partecipare alle visite guidate a tema, gli operatori museali, attraverso l’analisi dei corredi funerari delle sepolture provenienti dalle necropoli di Castel Baronia e Carife, illustreranno ai visitatori l’adozione della pratica del simposio da parte delle classi aristocratiche delle comunità sannitiche vissute nell’Irpinia centrale tra V e IV secolo a.C.
Domenica 22 settembre 2019: 11.00-12.00
Biglietto 2 euro
Indirizzo: Via Stefano Melina, 24 - Carife (AV)

 

BENEVENTO

Museo del Sannio, Benevento 
Un due tre…mila modi di giocare al museo del sannio

Il Museo del Sannio presenta uno speciale “family game” per andare alla scoperta delle sue magnifiche collezioni. Adulti e bambini saranno coinvolti in un affascinante percorso tra giochi a quiz, prove di abilità e caccia ai reperti, che li porteranno a conoscere le bellezze, i segreti e le curiosità del patrimonio esposto. Una originale opportunità di conoscenza del passato e di valorizzazione delle collezioni attraverso un’attività ludica e coinvolgente. Una divertente occasione per giocare con tutta la famiglia, riscoprendo le tante storie raccolte tra le mura del museo. Le attività sono promosse dalla Provincia di Benevento e sono curate dalla coop. Mediateur.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019: 11.00-12.00
Biglietto 2 euro e costo attività 3 euro adulti, 2 euro bambini
Prenotazione facoltativa chiamando il 3315073873
Indirizzo: Piazza Santa Sofia snc 82100 - Benevento (BN)

Archivio di Stato, Benevento 
Come eravamo

Sabato 21 settembre si svolgerà un incontro dedicato alla mostra fotografica di immagini della città di Benevento dal primo dopoguerra fin agli anni ’60. La mostra resterà aperta fino a fine settembre per consentire la visite delle scuole. Manifestazione organizzata dal Club per l’UNESCO di Benevento con l’ Archivio di Stato e dall’ Archeoclub.
Sabato 21 settembre 2019: 17.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Giovanni De Vita, 3 82100 - Benevento (BN)

Museo Arcos, Benevento 
Jazz… al museo

Con il concerto “Jazz… al museo” la bellezza senza tempo dei reperti del museo ARCOS-Sezione Egizia del Museo del Sannio, che evocano tutto il fascino dell’antica cultura egizia e del potente impero romano, incontrerà le note del jazz in un connubio brioso di arti che pervaderà le sale museali. Così sarà possibile ammirare i reperti di storia millenaria come statue di antichi faraoni, di Horus, il dio falco, di sacerdoti e di adoratrici della dea Iside e la stessa statua della dea e del terribile imperatore che volle il tempio, accompagnati dal ritmo del jazz. L’antico del mondo egizio, infatti, incontrerà la moderna creatività artistica e musicale del trio jazz con la straordinaria voce di Beatrice Valente. L’ospite del museo potrà godere di tutto il fascino dell’incontro delle arti rapito in un originale viaggio senza tempo e a fine concerto sarà possibile degustare i prestigiosi vini del Sannio. Per info è possibile chiamare direttamente il museo Arcos.
Sabato 21 settembre 2019: 20.30
Biglietto 2 euro
Indirizzo: Corso Garibaldi, 1 - Benevento (BN)

Museo Arcos, Benevento 
Dipingiamo la tomba del faraone. Un pennello per Nefertari!

La cultura egizia ci ha lasciato testimonianze di un’arte unica; grandiose costruzioni funerarie e monumentali templi, caratterizzati dall’uso di colonne con capitelli ispirati ad elementi della natura. Uno dei cicli pittorici più completo è quello della la tomba di Nefertari, moglie di Ramses II. Il Museo ARCOS-Sezione Egizia del Museo del Sannio ricostruirà, in una sala del museo una porzione della tomba di Nefertari per fare ammirare ai piccoli visitatori la vivacità dei colori e l’armonia dello stile. Un’esplorazione fantastica dove i bambini potranno vedere i bellissimi dipinti che raccontano il viaggio della regina dalla vita alla morte; alla scoperta della “Grande sposa reale” la più bella regina secondo il significato del suo nome. Diventeranno dei piccoli artisti e si cimenteranno nel dipingere alcuni affreschi della tomba che poi porteranno a casa come ricordo di questo meraviglioso viaggio.
Sabato 21 settembre 2019: 16.00
Prenotazione obbligatoria chiamando il numero 3457542984
Biglietto 2 euro
Indirizzo: Corso Garibaldi, 1 - Benevento (BN)

Teatro Romano di Benevento 
Benevento Città Teatro

Il Teatro romano di Benevento diventa protagonista di un percorso di emozioni, suggestioni e conoscenza con Benevento Città Teatro, che trascinerà lo spettatore in un viaggio nel tempo perduto, in un'atmosfera di soffusa e persistente magia. Un percorso e una dimensione virtuale dove proiezioni, scenografie virtuali, luci, suggestioni audio, narrazioni e presenze sceniche condurranno alla scoperta della storia del Teatro romano e del teatro nel tempo, con il ricorso alla moderna tecnologia applicata alla fruizione del patrimonio archeologico. Il progetto di valorizzazione e promozione del Teatro romano (dal 10 al 22 settembre), finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del Programma Operativo Complementare 2014-2020 – annualità 2016/2017, è realizzato dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento in collaborazione con il Polo museale della Campania - Teatro romano di Benevento.La regia e la drammaturgia della manifestazione è a cura di Ettore Massarese, autore e regista di teatro, docente di Discipline dello Spettacolo all'Università di Napoli Federico II. La partecipazione è con due turni serali organizzati per gruppi di 50 persone ciascuno. Prenotazione obbligatoria, al numero 0824 47213 o al Point Prenotazioni allestito presso la direzione del Teatro Romano di Benevento dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019: 20.45 e 21.45
Prenotazione obbligatoria chiamando il numero 082447213
Biglietto 2 euro
Indirizzo: Piazza Ponzio Telesino 82100 - Benevento (BN)

Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino - Montesarchio
Carlo Poerio. Prigionia di un ideale

Il Museo archeologico del Sannio Caudino propone un incontro con la storia del nostro Risorgimento: Carlo Poerio. Prigionia di un ideale, un racconto animato realizzato dall’associazione “IDEACOLO. Il ricettacolo delle idee”. La narrazione parte dal risveglio del genius loci, lo spirito del luogo, che svela la sua storia, offrendo un percorso inedito attraverso la vita e la prigionia del patriota risorgimentale napoletano, per poi soffermarsi sulla sua permanenza nel carcere borbonico di Montesarchio. L’iniziativa, che avrà luogo nella suggestiva Torre del Museo, intende promuovere e valorizzare il patrimonio storico e culturale del territorio attraverso la conoscenza di uno dei suoi protagonisti.
Sabato 21 settembre 2019: 19.30
Biglietto 1 euro
Indirizzo: Piazza Ponzio Telesino 82100 - Benevento (BN)

Chiesa di San Francesco - Sant'Agata de' Goti
Il Primo Enigma

Apertura straordinaria della mostra multimediale ‘Il Primo Enigma’, realizzata all’interno della chiesa di San Francesco, distinta in due sezioni. La prima sezione consente di ammirare le incredibili animazioni che fanno vivere il prestigioso maiolicato pavimentale della chiesa. La seconda sezione, che occupa lo spazio del coro ligneo, è interamente dedicata al racconto del cratere di Python che ritrae il mito di Edipo e della Sfinge. L’allestimento è un connubio di tecniche innovative multimediali supportate da una sceneggiatura complessa, intensa, così come il personaggio Edipo richiede. L’opera, custodita al Museo archeologico nazionale di Napoli, è in prestito per la mostra che sarà aperta fino al 30 settembre 2019.
Sabato 21 dalle ore 16.00 alle 24.00 e domenica 22 settembre 2019 dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Roma, Sant'Agata de' Goti (BN)

Sant'Agata de' Goti
Storie di Falanghina - Tufacea

Sant’Agata de’ Goti è Città Europea del Vino 2019 con Sannio Falanghina (con i comuni di Guardia Sanframondi, Castelvenere, Solopaca e Torrecuso) ed è destinataria di finanziamento con il progetto ‘Storie di Falanghina’ a valere sulle risorse del POC 2014-2020 nella cui programmazione ha incluso alcuni eventi anche nelle Giornate Europee del Patrimonio. 
Programma dettagliato: 
SABATO 21 SETTEMBRE 
ore 15.00, Piazza Trieste - Percorso dell’acqua: percorso naturalistico aperto a tutti, dedicato all’acqua, che prevede la partenza da Piazza Trieste, lungo via Roma e la discesa verso i lavatoi di Reullo, Ponte Viggiano e la risalita verso il ponte di Viale Vittorio Emanuele; 
ore 17.00 Piazza Umberto I “Pazzjamme – Giochi di un tempo per bambini e per adulti”; 
ore 20.00 Percorso guidato ai monumenti e passeggiata notturna sotto il costone tufaceo; 
ore 21.30 Concerto della FISARBAND – Piazza Umberto I. 
DOMENICA 22 SETTEMBRE 
‘Viaggio nel Medioevo’ dalle ore 10.30 fino alle 21.30 - Centro storico Corteo storico, antichi mestieri, pistonieri, tamburini, giullari, falconeria, spettacoli di fuoco, di funambolismo, di trampoleria, etc….;
dalle ore 18.00 fino alle 22.00 (ogni ora) - Orti Goti, Centro Storico “Falanghina e Brunello ovvero storia spiritosa di un ‘di…Vino’ amore D.O.C.”; 
ore 21.30 Concerto di ENZO GRAGNANIELLO – Piazza Umberto I
Sabato 21 dalle ore 15.00 alle 21.30 e domenica 22 settembre 2019 dalle ore 10.30 alle 21.30 
Biglietto gratuito
Indirizzo: Piazza Trieste, Sant'Agata de' Goti (BN)

 

CASERTA

Real Belvedere di San Leucio - Caserta
Mani giovani per materie antiche: tra sete e ceramiche e Silk jazz session

Al Real Belvedere di San Leucio si svolgeranno diverse iniziative organizzate dal Comune di Caserta, la mattina di sabato 21 settembre verrà inaugurata la mostra di abiti storici e ceramiche, realizzati dagli studenti del liceo artistico “San Leucio” di Caserta, Istituto Tecnico “Buonarroti” di Caserta e Cooperativa Sociale “Ozanam” di Caserta. Nel pomeriggio, dalle 15.30 ed alle ore 16.30 si svolgerà Silk jazz session, Concerto di musica jazz a cura dell’Associazione Feeli.
Sabato 21 settembre 2019 9.30 inaugurazione mostra - 15.30 concerto 
Biglietto 6 euro
Indirizzo: Via Setificio, Caserta

Chiesa di San Salvatore a Corte - Capua
Silvio Fiorillo_un capuano protagonista nel ‘600 della commedia dell’arte in Europa
Il Touring Club Italiano_Aperti per voi di Capua ha organizzato, nella Chiesa di San Salvatore a Corte, in collaborazione con l’Universita’ degli studi di Napoli Federico II, una conferenza sulla figura di Silvio Fiorillo, commediografo capuano della commedia dell’arte del ‘600, creatore e interprete della maschera di Pulcinella, autore di varie opere teatrali, in particolare “La Lucilla costante” scritta nel 1609 e ambientata in vari luoghi della citta’ di Capua. Ingresso gratuito.
Sabato 21 settembre 2019 10.00-13.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Principi Longobardi, sn, Capua (CE)

Museo Civico di Maddaloni
Maddaloni attraverso le opere degli artisti contemporanei

La mostra avrà come oggetto l'esposizione temporanea di opere di artisti contemporanei locali, le cui opere riproducuno angoli suggestivi della Maddaloni poco conosciuta.
Sabato 21 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e domenica 22 settembre 2019 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 
Biglietto 1 euro
Indirizzo: Via Nino Bixio, 197 81024 - Maddaloni (CE)

Sala consiliare-Comune di Pietravairano
Il Teatro ritrovato

Sabato 21 settembre si svolgerà il convegno dedicato al “Il Teatro ritrovato. Per la valorizzazione del complesso archeologico del Monte San Nicola di Pietravairano”, X edizione. Il complesso santuariale di età romana tardo-repubblicana (fine II - inizi I sec. a.C.) è stato scoperto nel 2001. Ubicato sulla cresta dell’omonima collina (409 m s.l.m.), il monumentale e scenografico impianto è costituito da un tempio e da un teatro disposti in asse su differenti livelli, entro un’area estesa poco meno di 3000 metri quadrati. Nell’ultimo decennio è stato oggetto di numerose campagne di scavo e di azioni di conservazione, restauro e valorizzazione. Domenica 22 settembre, alle ore 9.00, escursione al Monte San Nicola e visita al Teatro.
Sabato 21 ore 17.30 convegno e domenica 22 settembre 2019 ore 9.00 escursione al Monte San Nicola 
Biglietto gratuito
Prenotazione facoltativa 0823984122 - 3282884344
Indirizzo: Piazza Salvo D’Acquisto, 1 - Pietravairano (CE)

Museo storico militare di Prata Sannita
Echi di storie, di guerre e di tradizioni

Il Castello di Prata Sannita sorge su un costone di roccia e sovrasta il borgo sottostante in parte ancora cinto dalle mura merlate nel lato Est verso il fiume Lete. Il primo impianto risale all’anno Mille ed era presumibilmente in legno. Fu consolidato in pietra sotto la dominazione Normanna e divenne una fortezza riservata a uomini d’arme. Solo dopo la metà del Trecento, quando la struttura assunse le caratteristiche dell’ architettura angioina con le torri cilindriche a base troncoconica, vide al suo interno anche la presenza della famiglia del feudatario Visita guidata al castello, ai cortili e ai tre Musei (Museo Storico Militare, Museo della Civiltà Agricola e Museo del Vasaio) con spiegazione a livello universitario. Visita anche alle cantine e alle prigioni con spiegazione di tutti i segni lasciati incisi dai prigionieri ivi rinchiusi nei secoli.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30
Biglietto 5 euro
Prenotazione obbligatoria 3404091469 - 0823941080
Indirizzo: Piazza Castello- Largo Portelle 81010 - Prata Sannita (CE)

Museo archeologico di Teanum Sidicinum - Teano
Che spettacolo! Visite teatralizzate nell’antica Teanum

Il Museo archeologico di Teanum Sidicinum propone ai visitatori percorsi teatralizzati alle collezioni, ospitate all’interno del suggestivo edificio medievale del XIV secolo. Le visite, a cura dell’Associazione Sidicina Amici dei Musei, condurranno alla scoperta della storia dell’antica Teano, abitata in origine dai Sidicini, una popolazione italica che parlava la lingua osca. Un viaggio nella storia che racconterà le forme di popolamento del territorio, dai primi villaggi alla fondazione della città e alla sua trasformazione in colonia romana, i culti religiosi praticati nei santuari, i costumi funerari utilizzati nelle necropoli, dalle origini fino all’età tardo antica (VII secolo d.C.).
Sabato 21 settembre ore 21.00 e domenica 22 settembre 2019 ore 11.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: piazza Umberto I, 29 81057 - Teano (CE)

Museo archeologico dell'antica Allifae - Alife
Alla scoperta dell’antica Allifae

I visitatori, attraverso un suggestivo percorso che si snoda dalla preistoria all’epoca romana, nel Museo archeologico dell’antica Allifae, potranno scoprire la storia e la cultura delle popolazioni che abitarono nell’antichità il territorio del Matese-Casertano. Un particolare focus sarà dedicato agli usi e costumi funerari, illustrati dagli oggetti di corredo provenienti dalle necropoli del territorio, tra i quali spiccano armi e strumenti in pietra lavorata, vasellame in ceramica e in vetro preziosi manufatti in metallo.
Sabato 21 settembre ore 20.00 e 21.30 e domenica 22 settembre 2019 ore 10.30 e 12.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: piazza XIX Ottobre 81011 - Alife (CE)

Museo archeologico dell'antica Calatia - Maddaloni
Note al Museo

Il Museo archeologico di Calatia offre ai visitatori un concerto di musica da camera dell’Associazione Anna Jervolino - Orchestra da Camera di Caserta che propone un interessante e variegato repertorio che spazia tra epoche e autori diversi. L’orchestra, che da anni partecipa a importanti rassegne musicali e si esibisce spesso nei luoghi d’arte e di cultura del territorio, con la direzione artistica del Maestro Antonino Cascio.
Sabato 21 settembre 2019 ore 21.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Caudina (Casino dei Duchi Carafa), 353 - 81024 - Maddaloni (CE)

Museo civico Raffaele Marrocco - Piedimonte Matese
Oltre le Mura, la Civiltà Pentra

La passeggiata archeologica avrà inizio sabato mattina partendo dal Museo civico Raffaele Marrocco, la mattinata sarà dedicata alla conoscenza del territorio dell'Antica Allifae Sannitica, in particolare alle strutture megalitiche che affacciano sulla valle Alifana, inoltre sarà possibile visitare il Museo Civico “Raffaele Marrocco”, la sezione archeologica “Gens fortissima Italiae” e la nuova sala espositiva: IL MUSEO RITROVATO, UN TESORO IN GROTTA, mostra didattica su vino e cucina nel mondo romano. In programma pure la conferenza “I Sanniti nel territorio”.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 - 9.00 inizio passeggiata; orario museo 9.00-19.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Madonna delle Grazie, sn - Piedimonte Matese (CE)

Museo archeologico dell'antica Capua e Mitreo - Santa Maria Capua Vetere
Mitici Incontri nel "labirinto" alla scoperta del filo rosso e del mito di Teseo e Arianna

Il Museo propone percorsi dedicati ai piccoli visitatori che saranno protagonisti di laboratori e di una caccia al tesoro: utilizzando una pianta-labirinto e con l’aggiunta di nuovi indizi impareranno a individuare e riconoscere vari reperti. Entreranno nella storia componendo messaggi da trasmettere ai personaggi del mito: Teseo, il Minotauro, Mitra e il Toro bianco. L’iniziativa è stata ispirata anche all’emozionante performance dell’artista Uemon Ikeda e della danzatrice Janet Park, che pochi giorni prima hanno creato un suggestivo labirinto nei sotterranei dell’anfiteatro. Il filo rimanda anche al mito raccontato da un prezioso vaso apulo esposto nella mostra “Mitra a Capua Vetere tra Oriente e Occidente”. Le attività, articolate negli spazi della mostra, della ludoteca e del piazzale, saranno seguite dalle operatrici del progetto Arteteca e alla fine i bambini faranno merenda insieme. 
Programma:10-10.30 Accoglienza\ 10.30-12.00 caccia al tesoro\ 12.00 Merenda\ 12.10-13.00 laboratorio. 21 settembre ingresso 2,50 €; 22 settembre ingresso gratuito per l’iniziativa #IOVADOALMUSEO
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 - 10.00-13.00
Biglietto 21 settembre 2,50 euro; 22 settembre gratuito
Indirizzo: via Roberto d'Angiò, 48 81055 - Santa Maria Capua Vetere (CE)

Anfiteatro Campano - Santa Maria Capua Vetere
Le divinità di Capua, il sacro in mille volti

Nella serata di sabato 21 settembre si svolgerà lo spettacolo, a cura di Progetto Sophia, dedicato a “Le divinità di Capua, il sacro in mille volti”, un inedito viaggio della memoria alla riscoperta delle antiche divinità capuane, offrendo al pubblico un’esperienza sensoriale unica, arricchita dalle voci liriche sulle note di Mozart, Alexius, Caccini, Schubert, Falconieri e dal canto ammaliante della Dalila di Saint-Saens, accompagnato dall’acrobatica danza delle spade.
Sabato 21 settembre 2019 - ore 20.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: piazza I Ottobre, 1860 81055 - Santa Maria Capua Vetere (CE)

Museo archeologico dell'antica Capua e Mitreo - Santa Maria Capua Vetere
Mitra a Capua Vetere tra Oriente e Occidente

Il mistero di Mitra e dei culti orientali viene raccontato nella mostra Mitra a Capua Vetere tra Oriente e Occidente ed è svelato attraverso speciali visite immersive. Videoinstallazioni, sonorizzazioni, suggestivi apparati scenografici e multimediali accompagneranno il visitatore all’interno di un Mitreo virtuale, evocando rituali e cerimonie del percorso d’iniziazione cui era sottoposto l’adepto per giungere alla purificazione e alla salvezza dell’anima. 22 settembre ingresso gratuito per l’iniziativa #IOVADOALMUSEO
Sabato 21 settembre ore 9.00-22.00 e domenica 22 settembre ore 9.00-19.30
Biglietto 21 settembre 2.50 e 1,00 € dalle 19,30; 22 settembre gratuito
Indirizzo: via Roberto d'Angiò, 48 81055 - Santa Maria Capua Vetere (CE)

Museo archeologico dell’Agro Atellano - Succivo
Alle origini dello spettacolo: Atella e le Atellane
Il Museo archeologico dell’Agro Atellano propone un suggestivo percorso di visita sulle origini del teatro popolare, nel IV secolo a.C., una delle prime forme di spettacolo e intrattenimento del mondo antico, la fabula atellana nacque proprio in questo territorio. I servizi educativi del museo organizzeranno visite guidate alle collezioni dedicate al territorio dell’antico agro atellano, accompagnando i visitatori nell’atmosfera vivace e farsesca delle fabulae atellanae che, affidate per lo più all'improvvisazione, ma con personaggi, maschere e canovacci costanti, sono considerate il prototipo della commedia dell’arte.
Sabato 21 settembre 2019 ore 20.30
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Roma, 5 81030 - Succivo (CE)

Anfiteatro Campano - Santa Maria Capua Vetere
Spartachiadi

L’Anfiteatro campano, secondo per dimensioni solo al Colosseo, ospiterà le Spartachiadi, manifestazione che presenta sport da combattimento, sfide ed esibizioni, in particolare di lotta greco-romana con simulazioni dei giochi gladiatorii. L’iniziativa prende il nome dal famoso gladiatore Spartaco, simbolo di tutte le battaglie contro l’oppressione, che da schiavo immigrato divenne il condottiero di un esercito di migliaia di uomini alla ricerca della libertà. L’evento è l'unico che si svolge in Italia con queste caratteristiche ed è organizzato in collaborazione con il Comitato regionale Campania del CONI, d’intesa con le Federazioni e le Società Sportive.
Sabato 21 settembre 2019 16.00-22.00 e domenica 22 settembre 10.00-17.00
Biglietto sabato 21 settembre 2,50 € ore 16; 1,00 € ore 22.00; domenica 22 settembre gratuito
Indirizzo: piazza I Ottobre, 1860 81055 - Santa Maria Capua Vetere (CE)

Chiesa di San Salvatore a Corte - Capua
I luoghi della commedia

Il Touring Club Italiano_Aperti per voi di Capua propone due appuntamenti, la mattina un itinerario e nel pomeriggio un concerto. La visita guidata si svolgerà nei luoghi della commedia “La Lucilla costante” di Silvio Fiorillo, commediografo capuano della commedia dell’arte del ‘600, tra i quali: Palazzo Antignano sede del Museo campano, Piazza dei giudici, Chiesa di Sant’Eligio…) con partenza dalla chiesa Chiesa di San Salvatore a Corte. Nel pomeriggio, la chiesa ospiterà lo spettacolo teatrale“Una vita da buffone!, sulla figura di Silvio Fiorillo con l’attore Yurj Monaco.
Domenica 22 settembre 2019 10.00 visita guidata; 17.00 spettacolo teatrale
Biglietto 5 euro, gratuito concerto
Indirizzo: Via Principi Longobardi, sn - Capua (CE)

Real Belvedere di San Leucio - Caserta
Trame di seta e di corte

Al Real Belvedere di San Leucio si svolgerà lo spettacolo dedicato all’antica storia del sito, una teatralizzazione in costume a cura di Officina Teatro.
Domenica 22 settembre 2019 10.30 e 11.45
Biglietto 6 euro
Indirizzo: Via del Setificio, sn - Caserta

Museo archeologico dell'antica Calatia - Maddaloni
C’era una volta Calatia

Un appuntamento con la storia dell’antica Calatia, raccontata attraverso i suoi reperti: i servizi educativi del Museo propongono visite guidate alle collezioni, e in particolare alle cinque sale del piano terra, dedicate al territorio, alla città , alle necropoli e ai corredi funerari. L’antico centro sorgeva in un’area stabilmente occupata fin dall’età del Bronzo, punto di confluenza e controllo per le vie che conducevano alle regioni interne del Sannio. Era attraversata dalla grande arteria voluta dai Romani per i collegamenti con il meridione, la via Appia, di cui costituiva il decumano massimo. Il museo conserva importanti testimonianze delle varie tipologie di tombe che si sono susseguite nel corso dei secoli; le più antiche risalgono alla fine dell’VIII sec. a.C.
Domenica 22 settembre 2019 10.00 e 11.30
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Caudina (Casino dei Duchi Carafa), 353 81024 - Maddaloni (CE)

Museo archeologico dell'Agro atellano - Succivo
Atella… animata!

La storia dell’antica Atella diventa un cartone animato: nell’Auditorium Paolo VI, adiacente al Museo, sarà proiettato un cortometraggio di animazione, realizzato dai ragazzi dell’ArcheoClub Italia “Arturo Fratta”, sotto la guida dell’ing. Salvatore di Leva. Un’iniziativa, organizzata dai servizi educativi del museo, che fonde storia, arte e cinema: al termine della proiezione si svolgerà una visita speciale al museo, per scoprire quali reperti hanno ispirato i ragazzi e conoscere la collezione archeologica che racconta la città di Atella.
Domenica 22 settembre 2019 10.30
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Roma, 5 81030 - Succivo (CE)

 

NAPOLI

Museo storico archeologico di Nola
Nola attraverso i secoli

Il Museo storico archeologico di Nola propone visite guidate alle sue ricche e variegate collezioni, che testimoniano la storia e lo sviluppo del territorio nolano attraverso un’ampia scelta di reperti e materiali. 
Sabato 21 settembre 2019 19.00-21.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Senatore Cocozza, 2 80035 - Nola (NA)

Centro Musei delle scienze naturali e fisiche
Alla scoperta dei tesori custoditi nei musei universitari

Il Centro Musei partecipa all’iniziativa promossa dal MIBAC per riaffermare la centralità del patrimonio culturale e del suo valore storico, artistico, identitario, attraverso l’apertura straordinaria dei Musei nella giornata di sabato 21 settembre siti in via Mezzocannone 8 e a Largo S. Marcellino 10.
Sabato 21 settembre 2019 10.00-13.50, ultimo ingresso 13.20
Biglietto gratuito
Indirizzo:  via mezzocannone, 8 - Napoli

Galleria Alfonso Artiaco
Sol LeWitt: Lines, Forms, Volumes 1970s to Present

La galleria Alfonso Artiaco presenta, in collaborazione con l’Estate LeWitt, la mostra di Sol LeWitt: Linee, Forme e Volumi, dal 1970 ad oggi, curata da Lindsay Aveilhé, editrice del catalogo ragionato dei Wall Drawings di Sol LeWitt. Linee, Forme, Volumi è la prima mostra a Napoli focalizzata sull’opera storica dell'artista concettuale americano Sol LeWitt (Hartford, 1928 - New York, 2007). Indagando su oltre quaranta anni di lavoro, la mostra vuole approfondire lo stretto rapporto tra LeWitt e l’Italia attraverso una selezione di lavori, che includono wall drawings, sculture, disegni, fotografie e gouaches, molti dei quali mostrati nuovamente per la prima volta da quando sono stati esposti in Italia. Le opere incluse nella mostra sono state prodotte tra il 1974 e il 2005 e sono presentate cronologicamente nelle sei sale della Galleria Alfonso Artiaco. Sei wall drawings, realizzati utilizzando diversi media, spaziando dalla matita all'inchiostro nero, sono stati prodotti e adattati specificamente all'architettura della galleria. La mostra indaga l'evoluzione del lavoro di LeWitt nel tempo, mostrando i primi esempi dell'interesse dell'artista per la linea, il luogo e il linguaggio.
Sabato 21 settembre 2019 10.00-13.50, ultimo ingresso 13.20
Biglietto gratuito
Indirizzo: Galleria Alfonso Artiaco - Piazzetta Nilo, 7 Napoli

Parco Archeologico di Ercolano
Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019) 

Il 21 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Parco Archeologico di Ercolano - in collaborazione con SCABEC Regione Campania, il MIBAC e il Comune di Ercolano - offre ai visitatori dei percorsi accompagnati al sito, arricchiti di proiezioni di luci e riproposizioni in videomapping degli affreschi e delle statue attualmente conservate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli provenienti dagli scavi borbonici.
Suggestivi “Tableaux Vivants”, a cura di Teatri 35, valorizzeranno questo percorso tra gli incanti della città antica. con gruppi da massimo 40 persone ciascuno, e partenze ogni 10 minuti, dalle 20 alle 24, per un percorso della durata di un’ora. L’ultimo ingresso è alle ore 23.00.
Ingresso consentito fino a esaurimento posti.
Sabato 21 settembre e domenica 22 settembre 2019 20.00-24.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: corso Resina, 187 80056 - Ercolano (NA)

Convento di Sant’Angelo In Palco - Nola
SettembrArte 2019 - Il complesso conventuale di Sant'Angelo in palco

In occasione delle giornate Europee del patrimonio a Nola l’attenzione sarà puntata sul complesso monumentale di Sant’Angelo in Palco. Il sito, frutto della committenza del conte Raimondo Orsini, raccoglie le testimonianze del valente passato artistico di Nola: a partire dalla bellissima chiesa, con il maestoso ciborio seicentesco, passando per il chiostro, luogo intriso di spiritualità, giungendo allo sfavillio degli affreschi rinascimentali del refettorio; senza dimenticare, poi, la biblioteca e i suoi preziosi volumi. Alle visite guidate si alterneranno momenti musicali per far vivere ai visitatori una esperienza emozionale difficile da dimenticare. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Meridies in collaborazione con il Museo Diocesano di Nola.
Il programma completo dell’evento: Sabato 21 – Visite guidate ore 17.30 – 19.00 – 20.30; Domenica 22 – Apertura ore 10.30/12.30; Visite guidate ore 17.30 – 19.00 – 20.00; A seguire concerto di musica da camera a cura della Fondazione Amelia e Concetta Grassi
Sabato 21 settembre e domenica 22 settembre 2019 Visite guidate 17.30 – 19.00 – 20.30
Biglietto gratuito
Prenotazione obbligatoria chiamando 3292258263 (17.00-19.00)
Indirizzo: via seminario, 109 - Nola (NA)

Villa delle Ginestre - Torre del Greco
Parole in movimento, incroci e artifici nella terra dei Ferrigni

La Fondazione Ente per le Ville Vesuviane partecipa alla manifestazione con l’iniziativa 'Parole in movimento', una passeggiata poetico letteraria nei i luoghi “leopardiani” legati all’evoluzione di Villa Ferrigni – Carafa, conosciuta come Villa delle Ginestre. Suggestivo percorso al tramonto, partendo da realtà storicamente intrecciate con la villa che ospitò il Leopardi e culminante nella visita guidata alla villa al calar del sole. Le parole si muoveranno con il passo del visitatore, divenendo vere e proprie protagoniste della narrazione, tra assonanze, dissonanze, giochi di parole, usi locali, dialettismi e toponimi legati al luogo della visita.
Sabato 21 settembre 2019 17.30 
Biglietto 3 euro
Prenotazione Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 3409226748- 0810481245
Indirizzo: via Villa delle Ginestre, 19 - Torre del Greco (NA)

Castel dell'Ovo - Napoli
Il Castello oltre la vista

Tre appuntamenti con la storia, i sensi e la mitologia. Anche quest’anno, il Segretariato regionale per la Campania aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio offrendo la possibilità di ripercorrere la lunga storia del castello e delle sue trasformazioni, accedendo eccezionalmente ad alcuni spazi abitualmente non visitabili, quali la Chiesa del Salvatore e il Ramaglietto.
Sabato 21 settembre, con il contributo del SAAD (Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità e DSA) dell’ Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, sarà attivato un percorso multisensoriale che vedrà protagonista una delegazione dell’Unione Ciechi e Ipovedenti- sezione Napoli. Durante la visita, sensazioni uditive, olfattive e tattili, oltre alle componenti concettuali e narrative, coinvolgeranno la persona nella sua totalità.
Domenica 22 settembre, con la collaborazione dell’Istituto Italiano dei Castelli e il Comune di Napoli, sarà possibile partecipare alle visite guidate gratuite esplorando spazi e descrizioni sollecitati dalle tante suggestioni che emergeranno nel percorso di visita. Le visite prenotabili partiranno alle ore 10.30 e 12.00 dall’ingresso del castello. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 - ore 10.30 e 12.00
Biglietto 
Prenotazione obbligatoria 0812464216/28
Indirizzo: Via Eldorado, 3, 80132 Napoli  

Complesso dei Girolamini - Napoli
I Girolamini: uno scrigno di tesori

Il Complesso monumentale dei Girolamini, attualmente interessato da importanti lavori di restauro, partecipa alla manifestazione aprendo eccezionalmente al pubblico- con visite a pagamento-il nuovo allestimento, che include Quadreria, sale storiche della Biblioteca oratoriana e la collezione antiquaria. Edificato tra la fine del Cinquecento e la metà del Seicento, il Complesso monumentale dei Girolamini è certamente uno dei più ricchi e prestigiosi centri culturali della città di Napoli. Le visite guidate a cura di CoopCulture.
Sabato 21 settembre, visite 19.00-20.00-20.45; domenica 22 settembre, visite 10.00-11.00-12.00-12.45
Biglietto 
Prenotazione Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 848800288 da fisso, 0639967050 da mobile
Indirizzo: via Duomo, 142 80138 - Napoli 

Complesso dei Girolamini - Napoli
Sub Umbra Quercus: la Cappella dei Principi Filangieri

In occasione della manifestazione saranno proposte al pubblico visite guidate e il contributo richiesto ai partecipanti verrà utilizzato per il restauro dell’antica seicentesca tela di San Francesco da Paola. Sorta su un’antica cappella del 1619, la chiesa dell'Immacolata e Sant’Antonio è uno dei monumenti simbolo della città di Cercola. In passato formava un sol corpo con il palazzo dei Principi Piscicelli-Filangieri d’Arianiello, e proprio in uno degli appartamenti nobiliari di quel palazzo, nacque quello che sarebbe stato il grande giurista Gaetano Filangieri, terzogenito di Cesare Filangieri Principe d’Arianiello e Donna Marianna Piscicelli di Montalto. Nella località di Cercola, al tempo sotto la circoscrizione del casale di San Sebastiano, i Filangieri erano soliti trascorrere l’estate e proprio qui la madre del filosofo, almeno dal 1752, soleva portare a termine le sue gravidanze. Nei registri della Parrocchia di San Sebastiano al Vesuvio risultano iscritti infatti, oltre a Gaetano, anche i fratelli Antonio, Matteo, Teresa, Raffaele e Michele; gli altri fratelli nati prima del 1752, sono invece registrati nella Parrocchia di Santa Maria Maggiore a Napoli, detta pure della Pietrasanta, Con questa iniziativa di valorizzazione del sito si desidera offrire un contributo alla tutela e alla difesa della memoria collettiva, portando alla luce lo “spirito” di questi luoghi, l' identità del territorio.
Sabato 21 settembre 9.00-12.00 ultimo ingresso 11.30; 17.00-20.00 ultimo ingresso 19.30 – domenica 22 settembre 9.00-13.00 ultimo ingresso 12.30; 20.00-22.00 ultimo ingresso 21.30
Biglietto 3,00 €; Riduzioni: 1,00 € giovani e studenti
Prenotazione Obbligatoria; Telefono prenotazioni: +39 081 5553103
Indirizzo: Corso Domenico Riccardi, 165/169 - Napoli

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze - Napoli
In mostra con l’artista - Elisa Sighicelli, Storie di Pietrofori e Rasomanti
Una visita straordinaria alla mostra - organizzata dal Polo museale della Campania e Incontri Internazionali d’arte a cura di Denise Maria Pagano - che costituisce un passo importante nella parabola rigorosa e defilata di una delle più apprezzate artiste italiane a livello internazionale, capace di riflettere a ogni passo sui più cruciali temi della storia dell’arte di ogni tempo: la rappresentazione, le ambiguità del vedere e l’impossibilità di non vedersi, e il ruolo della fotografia - oggetto, soggetto, strumento, metafora - in un processo che pone domande fondanti. Le trentacinque opere, quasi interamente realizzate per l’occasione, sono tutte accomunate dal ruolo della fotografia come materiale, prima che come medium. L’immagine fotografica diventa così un telo di raso insieme scintillante e opaco, travertino poroso e tridimensionale, marmo profondo e luminescente. Una parte della mostra è incentrata su fotografie della collezione di Villa Pignatelli. Altri lavori, invece, provengono da luoghi cruciali della bellezza partenopea, dal Museo Archeologico a Villa Floridiana, fino alla chiesa del Gesù Nuovo. Domenica 22 settembre ore 12.30 visita guidata alla mostra, a cura del servizio educativo del museo.
Sabato 21 settembre ore 11.30
Biglietto 5 euro
Indirizzo: Riviera di Chiaia, 200 80121 - Napoli 

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze - Napoli
Emilia Zamuner & Friends

Serata di anteprima della IV edizione del Festival Pignatelli in jazz 2020, insieme alla solista Emilia Zamuner, direttore artistico, Paolo Zamuner al pianoforte, Gabriele Pagliano al contrabbasso, Massimo del Pezzo alla batteria & ospiti a sorpresa .L’ingresso alla sala sarà consentito fino ad esaurimento posti. Il Museo sarà aperto dalla ore 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.00)
Sabato 21 settembre ore 20.30
Biglietto 1 euro
Indirizzo: Riviera di Chiaia, 200 80121 - Napoli 

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze - Napoli
In Carrozza!

Visite-gioco dedicata ai bambini.Il Museo delle carrozze, nelle ex scuderie della Villa Pignatelli, presenta una raccolta di trentaquattro esemplari di carrozze e calessi di produzione francese, inglese e italiana, provenienti dalle raccolte d’Alessandro di Civitanova, Dusmet, Spennati, Leonetti di Santo Janni e De Felice acquisite nel corso del tempo. Alle carrozze si affiancano oggi centinaia di finimenti in cuoio, morsi, fruste, bardature e oggetti di vario tipo destinati alla cura del cavallo e una rara collezione di fruste e frustini di particolare pregio. Per avvicinare il pubblico dei più piccoli a un mondo ormai passato e dimenticato sono state realizzate alcune postazioni multimediali di approfondimento a schermate progressive, con schede analitiche, informazioni e curiosità. Ed è stata realizzata una finta carrozza, una postazione ludico-didattica con giochi interattivi per la costruzione della carrozza e la vestizione del cavallo e del cocchiere.
Sabato 21 e domenica 22 settembre ore 11.30
Biglietto gratuito per i bambini
Indirizzo: Riviera di Chiaia, 200 80121 - Napoli 

Palazzo Donn'Anna - Napoli
Alla corte di Anna Carafa

In occasione della manifestazione, nella sede della Fondazione De Felice, tornano a vivere i fasti delle feste barocche della corte vicereale attraverso il dialogo tra musica, readings, conversazioni, proiezioni.
Sabato 21 settembre ore 17.00-20.00
Biglietto gratuito 
Indirizzo: largo Donn’Anna, 9 - Napoli 

Villa Jovis - Capri
Una Villa imperiale

In occasione delle manifestazione, il Parco archeologico di Villa Jovis propone ai visitatori un fitto programma di visite accompagnate alla scoperta della villa imperiale e, in via del tutto eccezionale, anche all’area del faro. Le visite si svolgeranno, ogni ora, dalle ore 11.00 fino alle 18.00. Situata a picco sul mare, su un promontorio orientale dell’isola di Capri, l’imponente villa é il complesso più grande e sontuoso tra le dimore dell’imperatore Tiberio e sua ultima residenza, della quale ancora oggi è possibile apprezzare il maestoso impianto, la ricca decorazione con arredi in marmo e bronzo, gli splendidi pavimenti di tarsie policrome. Accanto alle grandi cisterne per la raccolta delle acque e agli ambienti di servizio con gli alloggi per il corpo di guardia e la servitù, sono visibili i resti delle terme, con i suoi caratteristici ambienti che, sfruttando diverse gradazioni di temperatura dell’aria e dell’acqua, recavano grandi benefici per la cura del corpo, e il quartiere della residenza imperiale con l’alloggio privato dell’imperatore, in posizione estremamente appartata sull’estrema vetta del monte. Per la serata di sabato 21 settembre è prevista, inoltre, un’apertura straordinaria serale con ingresso a 1 €, dalle 19.00 alle 22.00, limitatamente all’area del piazzale d’ingresso con affaccio sullo storico “Salto di Tiberio”.
Sabato 21 e domenica 22 settembre ore 11.00-18.00
Biglietto 6 euro
Indirizzo: via Tiberio 80073 - Capri (NA)

Certosa di San Giacomo - Capri
La traiettoria degli aquiloni

La Certosa di Capri partecipa alla manifestazione con la proiezione del primo cortometraggio firmato dal regista Duccio Forzano “La traiettoria degli aquiloni”, realizzato sull’isola di Capri. Il soggetto, scritto con la partecipazione di Eliana Manca, prodotto dalla PennyLane Production e Laser Capri S.r.l., è stato girato in varie zone dell'isola, tra cui la Certosa di San Giacomo, sede del museo Diefenbach, e Villa Jovis, il complesso più grande e sontuoso tra le antiche dimore di Tiberio. Il cortometraggio si ispira alla vita del pittore Karl Wilhelm Diefenbach, riformista, pacifista, adoratore del sole vissuto tra il 1851 e il 1913. Seguace della dottrina teosofica, praticava il vegetarianismo e il nudismo. Trasferitosi a Capri nel dicembre del 1899 alla ricerca della Sonnenland (Terra del Sole), Diefenbach costruisce aquiloni, oggetti in grado di volare verso il sole, con il pensiero perennemente rivolto ai figli Helios e Stella, allontanati dal pittore in seguito alla separazione dalla moglie, la quale aveva convinto le autorità della follia del marito e della sua incapacità di attendere alla loro educazione. Protagonisti del cortometraggio, le cui riprese sono state realizzate nell’aprile del 2015, Gjergji Lala (nel ruolo di Diefenbach), Filippo Gattuso (Helios) e Chiara Calabrese (Stella) che danno vita a un racconto intenso e pieno di suggestioni.
Sabato 21 settembre ore 18.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: via Certosa 80073 - Capri (NA)

Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana - Napoli
In Floridiana!

In occasione della manifestazione, si rinnoval’appuntamento serale per presentare il ricco programma delle attività, dedicate al pubblico dei grandi e dei più piccini , che si svolgeranno nel Museo e nel Parco fino alla prossima estate. Il Museo Duca di Martina, aperto al pubblico fin dal 1931, conserva una importante e affascinante collezione di arti decorative, oltre seimila opere di manifattura occidentale e orientale. A queste raccolte sono ispirati non soltanto cicli di Conversazioni e di incontri tematici, dedicati a particolari sezioni d’arte ma anche appuntamenti ispirati all’utilizzo antico e contemporaneo di alcuni manufatti, nelle pratiche quotidiane legate, per esempio, al cibo o alla bellezza. A questi si aggiungono, mostre di arte ceramica antica e contemporanea (in corso di definizione) e performance di danza e rievocazioni storiche. Hanno riscosso grande successo e verranno riproposti anche quest’anno gli appuntamenti dedicati al benessere fisico e psichico, che si svolgeranno sia negli ambienti della sezione orientale del Museo che Parco della Floridiana: lezioni gratuite di Yoga per adulti e bambini, Gyrokinesis, Taiji Quan, e incontri di meditazione, per stimolare un più corretto approccio con la natura e una maggiore consapevolezza tra attività fisica e ricerca spirituale. In questa occasione, è prevista la partecipazione straordinaria dell’Ensemble con le attrici-cantanti Monica Assante di Tatisso e Patrizia Spinosi e il musicista Michele Boné, con un breve concerto, a cui seguirà un momento conviviale, con un “Aperi-tè”, gentilmente offerto da Il piacere di offrire il tè di Antonia Grippa.
Sabato 21 settembre ore 19.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: via Cimarosa, 77 80127 - Napoli

Certosa e Museo di San Martino - Napoli
La carrozza degli Eletti e la berlina di Ferdinando

In occasione della manifestazione, nel Refettorio della trecentesca Certosa, sarà possibile visitare la preziosa carrozza degli Eletti e la berlina di Ferdinando I in corso di restauro. Le due carrozze sono fra le prime opere giunte al Museo di San Martino, destinato, fin dalla sua fondazione nel 1867, a conservare le testimonianze della storia della città e del Regno di Napoli. Rappresentano un tesoro e un documento di grande rilevanza storico-artistica. Diverse fra loro per epoca, tipologia e funzione, accompagnarono le eccezionali vicende della città di Napoli dalla fine del ‘600 fino quasi all’Unità d’Italia. Saranno presentate le operazioni finora svolte, tra le quali, attraverso la proiezione di un video, la spettacolare ed emozionante movimentazione delle carrozze verso il Chiostro dei Procuratori e si potrà visitare il cantiere di restauro con la responsabile Lidia Del Duca.
Sabato 21 settembre ore 11.00-13.30
Biglietto 6 euro
Indirizzo: largo San Martino, 5 80129 - Napoli 

Certosa e Museo di San Martino - Napoli
Risonanze vesuviane

Un concerto ispirato al Vesuvio che incanta e scuote, al cratere che spaventa e attrae. Si susseguono ritmi e suoni vesuviani: tammurriate, canti a distesa, fronne ‘e limone per raccontare la bellezza e il terrore della montagna fredda e di fuoco più famosa del mondo. Concerto a cura di Carlo Faiello. Musiche eseguite da Francesco Manna ai Tamburi a cornice, Vittorio Cataldi alla Fisarmonica, Marianita Carfora cantante attrice.
Sabato 21 settembre ore 20.30
Biglietto 1 euro
Indirizzo: largo San Martino, 5 80129 - Napoli 

Castel Sant'Elmo e Museo del Novecento a Napoli
Incontri inediti - Fiona Annis ed Eugenio Giliberti

Il museo 'Novecento a Napoli' di Castel Sant’Elmo propone un dialogo tra Eugenio Giliberti e Fiona Annis. L’opera A Portion of that Which Was One Everything (2019) dell’artista canadese sarà presentata in rapporto con l’installazione Lenti (1988) di Eugenio Giliberti. Questo confronto stimolerà un’ intervista ai due protagonisti con esperti del settore e il pubblico, per approfondire la scelta di avvicinare i loro lavori, esiti di esperienze generazionali e ambiti geografici diversi ma che scaturiscono entrambi dalla necessità di dare ordine e conoscere i mutevoli aspetti della realtà. Gli studi sulla fotografia dell’artista canadese l’hanno portata a considerare come la tecnica fotografica sia debitrice delle lenti utilizzate per primi dagli astronomi e la residenza artistica all’ Osservatorio Astronomico di Capodimonte a Napoli le ha permesso di entrare in contatto con gli antichi strumenti, apparecchi che hanno accresciuto la conoscenza umana del cosmo. La ricerca di Giliberti degli anni Ottanta è anch’essa una continua indagine che per alcuni aspetti adotta criteri scientifici di catalogazione e ingrandimento sotto la lente di osservazione dell’artista. I suoi Moduli di legno estroflesso, ricoperti di cera, sono uno studio del mondo che si riflette sulla levigata superficie in cera e la produzione artistica può essere uno strumento di approfondimento di ciò che non si conosce o può mostrare quello che l’evidenza nasconde. L’iniziativa si pone in continuità con la programmazione del museo rivolta a valorizzare le opere e gli artisti presenti in collezione e la produzione delle giovani generazioni. Questo ’incontro inedito’, che si avvale della collaborazione di “Intragallery” e partecipa al progetto SHARPER - la notte europea dei ricercatori, metterà in luce come il dialogo può suggerire originali relazioni tra le opere e le persone. L’opera A Portion of that Which Was One Everything sarà esposta nel museo fino al 14 ottobre. Apertura straordinaria del Castello fino alle ore 22.30 (ultimo ingresso 21.30).
Sabato 21 settembre ore 18.30
Biglietto 
Indirizzo: via Tito Angelini, 22 80129 - Napoli 

Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa - Portici
Caccia al tesoro al Museo di Pietrarsa

Il Museo organizza una divertente competizione di squadra organizzata nei padiglioni del Museo tra meravigliose e antiche locomotive e carrozze.
Sabato 21 settembre ore 17.00
Prenotazione obbligatoria 3474727945
Biglietto 10 euro, 25 euro per nucleo famigliare (2 adulti e 2 under 18)
Indirizzo: Vicolo Pietrarsa 80146 - Napoli 

Madre - museo d’arte contemporanea Donnaregina - Napoli
Benvenuti al Madre

Il Madre propone ai visitatori un’apertura straordinaria con biglietto a 1 euro fino alle 23.00, e a seguire un party in collaborazione con Lunare Project e Radio Yacht. Alle ore 20.00, 20.45, 21.30 e 22.15, dall’atrio del museo ridisegnato da Daniel Buren, partirà la visita guidata Benvenuti al Madre, che proseguirà al primo piano con le sale monografiche della collezione site-specific, realizzate da Francesco Clemente, Richard Long, Sol LeWitt, Luciano Fabro, Jeff Koons, Anish Kapoor, Jannis Kounellis, Mimmo Paladino, Rebecca Horn, Giulio Paolini e Richard Serra. Il percorso si concluderà al secondo piano con le opere del progetto Per_formare una collezione, che cresce e si articola nel tempo per raccontare la storia della cultura d’avanguardia con particolare riferimento a quanto accaduto a Napoli e in Campania.
Sabato 21 settembre 2019, 20.00-20.45-21.30-22.15 
Biglietto 1 euro
Indirizzo: Via Settembrini (Palazzo Donnaregina), 79 80139 - Napoli

Madre - museo d’arte contemporanea Donnaregina - Napoli
Balloon art

Riprendendo il tema di quest’anno delle Giornate Europee del Patrimonio, Un, due, tre..arte! Cultura e intrattenimento, il Madre propone ai piccoli visitatori il laboratorio di ‘balloon art’ su Jeff Koons, per i bambini da 3 a 8 anni.
Domenica 22 settembre 2019 ore 16.00 
Biglietto famiglia per i partecipanti: 4,00 € ragazzi fino a 18 anni non compiuti; 2,00 € adulti accompagnatori (massimo 2 adulti per ogni ragazzo)
Prenotazione: Obbligatoria 3282895132
Indirizzo: Via Settembrini (Palazzo Donnaregina), 79 80139 - Napoli

Parco e Tomba di Virgilio - Napoli
Una passeggiata con Virgilio: tra natura e storia

In occasione delle Giornate europee del Patrimonio sarà possibile partecipare a una visita speciale al suggestivo sito ricco di storia e di leggende, insieme al direttore Fernanda Capobianco, un percorso immersi nelle bellezze naturalistiche del Parco, guidati dalle parole di Virgilio e i tesori culturali in esso contenuti. La visita comprenderà l'imponente edicola fatta costruire dal viceré Pietro d'Aragona nel 1668 per commemorare la sua attività di recupero di antiche strutture termali; il monumento funebre di Giacomo Leopardi morto a Napoli nel 1838; l’ingresso della Crypta Neapolitana, una galleria romana scavata in età augustea per facilitare i collegamenti tra Napoli e i Campi Flegrei. Non mancheranno cenni sulle specie vegetali che si potranno incontrare nella visita , quasi tutte citate dal Virgilio: il nocens, velenoso tasso, albero della dea degli inferi, il mirto sacro a Venere, l’elegante acanto le cui foglie ispiravano le decorazioni architettoniche e i bordi dorati dei veli, gli imponenti cipressi e tante altre specie.
Sabato 21 settembre apertura serale dalle ore 19.00 alle ore, 22.00 ultimo ingresso ore 21.15.
Domenica 22 settembre 2019 ore 16.00 
Biglietto gratuito
Indirizzo: salita della grotta, 20 80121 - Napoli (NA)

Villa Favorita - Ercolano
Parole in gioco, segni e percorsi di conoscenza nel parco sul mare di Villa Favorita

La Fondazione Ente per le Ville Vesuviane partecipa alla manifestazione con l’iniziativa 'Parole in gioco', una passeggiata con focus sui giochi praticati nel parco sul mare di Villa Favorita, villa di delizie tra le più belle del Settecento che nell’800 si attrezzò di giostre lignee di innovativa fattura. Nel percorso la sua funzione prettamente legata allo svago e all’intrattenimento verrà approfondita attraverso le presenze visibili di quel passato lontano. In collaborazione con scuole e ragazzi del territorio di Torre del Greco ed Ercolano.
Domenica 22 settembre 2019 ore 10.00 
Biglietto gratuito
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 3409226748 - 0810481245
Indirizzo: Via Gabriele D’Annunzio, 36 - Ercolano (NA)

Palazzo Reale - Napoli
Un due tre... I-Dee

Storia, mitologia e mondo digitale si uniscono in questa speciale occasione: una performance site specific condurrà alla scoperta di un dipinto. La performance art di Mauro Maurizio Palumbo accoglierà i visitatori alla Fontana del Cortile d'Onore dedicata alla Dea della Fortuna, il ‘racconto’ mitologico proseguirà con le figure apotropaiche nelle chiavi di volta delle arcate del Cortile, e con le allegorie delle Virtù regie sullo Scalone d’Onore. La tappa finale è la Sala delle Guardie dell'Appartamento storico dove viene presentato il pregevole dipinto Il riposo di Diana di Andrea Locatelli, un’opera recentemente recuperata dai depositi, ed è qui che inizia il contest fotografico #palazzorealenapoli seguito dalla spiegazione del dipinto a cura della Direzione di Palazzo Reale Note biografiche-Andrea Locatelli (Roma 1695 – 1741), straordinario artista di successo all'epoca nel genere della pittura di paesaggio. Interprete della tradizione classica seicentesca per gli aspetti naturali e pittoreschi del paesaggio ideale di matrice poussiniana. Le sue composizioni, improntate all'idea dell' ut pictura poësis, furono molto ricercate per arricchire le più importanti collezioni aristocratiche settecentesche. Le scene mitologiche sullo sfondo di paesaggi caratterizzano i maggiori esempi della sua produzione, contribuendo alla diffusione delle tematiche arcadiche e al rinnovamento del sentimento del classico in un'accezione favolistica e poetica.
Domenica 22 settembre 2019 ore 11.00 
Biglietto 6 euro
Indirizzo: piazza del Plebiscito, 1 80132 - Napoli

Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana - Napoli
Tra dame, scacchi e carte da gioco

I visitatori potranno partecipare a una visita guidata dedicata ai "giochi" nelle collezioni d'arte del museo: un percorso alla scoperta degli arredi e tavolini da gioco in ebano e madreperla di manifattura seicentesca fino ai briosi gruppi di giocatori di dama e alle scatole per carte da gioco, in porcellana tedesca del Settecento. A cura del personale del Servizio educativo del museo.
Domenica 22 settembre 2019 ore 11.00 
Biglietto 4 euro
Indirizzo: via Cimarosa, 77 80127 - Napoli 

Certosa e Museo di San Martino - Napoli
Alla scoperta dell’architettura della Certosa

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il Museo di San Martino, offre ai suoi visitatori un appuntamento speciale di "MUSAMA’ FOR FAMILY – il Museo di San Martino a misura di famiglie". I piccoli visitatori, accompagnati dal gruppo di Archipicchia! Architettura per bambini, si improvviseranno architetti. Che cos’è una Certosa? Quali sono le sue regole costruttive? I partecipanti passeggeranno nel cuore della Certosa di San Martino per rintracciare i suoi segreti tecnico-architettonici e gli elementi tipologici ricorrenti per decifrarne il passato. Potranno visitare il grande plastico del Duca di Noja con la Certosa e Castel Sant’Elmo, per poi svolgere una coinvolgente attività manuale che li vedrà impegnati a riprodurre un personale modello di Certosa o parte di esso, partendo dal suo bellissimo tracciato planimetrico. Il progetto MUSAMA’ for family, nato nel 2018 si svolge ogni seconda domenica del mese, grazie all’interazione del Servizio Educativo con professionisti esperti in didattica dell’arte, vengono proposti laboratori e percorsi dedicati ai piccoli visitatori e alle loro famiglie allo scopo di valorizzare, con un nuovo approccio interattivo e “a misura di famiglia”, il patrimonio della Certosa e del Museo con le sue collezioni storiche. Destinatari: bambini dai 5 agli 11 anni, max di 20 partecipanti.
Domenica 22 settembre 2019 ore 10.30 
Biglietto 6 euro e gratuito per il secondo accompagnatore
Prenotazione obbligatoria 0812294510-532-538
Indirizzo: largo San Martino, 5 80129 - Napoli

Parco Archeologico Ercolano
#GEP2019 - Visita al Teatro Antico di Ercolano

Il Teatro di Ercolano, che ancora oggi è a circa 26 metri di profondità sotto la città moderna, era capace di accogliere, con le sue 10 file di gradini, fino a 3.000 spettatori.
L’avventura si snoda lungo i percorsi scavati in epoca borbonica a più di 20 metri sotto il materiale eruttivo per penetrare nelle viscere dell’antica Ercolano. I visitatori, muniti di caschetto di protezione, impermeabile e torcia, potranno cosi scoprire un’area suggestiva, ricca di storia, reperti e graffiti lasciati nei secoli dai visitatori che, nel XVIII e XIX secolo, si aggiravano in questi luoghi alla luce delle fiaccole. Sorprendente, mentre ci si addentra sempre di più tra archi e nicchie, volte a botte e decorazioni in stucco, è scoprire come il teatro antico ercolanese sia diventato, durante la seconda guerra mondiale, un ricovero antiaereo.
Orari: E'obbligatorio presentarsi entro e non oltre 30 mininuti prima dell’inizio del percorso
Turni di visita
ore 10:00 (in inglese con possibilità di illustrazione anche in italiano)
ore 11:00 (in italiano)
ore 12:00 (in inglese con possibilità di illustrazione anche in italiano)
Numero massimo di partecipanti per ogni turno: 15
Attenzione:
Il percorso è sotterraneo e raggiunge circa 25 metri dalla quota stradale.
La visita è dedicata ai maggiorenni.
La pavimentazione è bagnata in più punti ed è scivolosa per via della presenza di sedimentazioni calcaree e di acqua. Inoltre, il percorso prevede molti gradini. Pertanto, non è adatto ai soggetti claustrofobici e alle persone con problemi di deambulazione o in gravidanza. A breve, nuovi lavori renderanno accessibile la parte in piano del percorso alle sedie a rotelle.
Per motivi di sicurezza si richiede ai visitatori di portare con sé solo borse di piccole dimensioni.
Saranno forniti dal Parco Archeologico di Ercolano caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso.
È obbligatorio l’uso di scarpe chiuse, basse, resistenti ed impermeabili. è preferibile l’utilizzo di scarpe da trekking.
Si consiglia di munirsi di maglie o giacche comode, da indossare prima della visita, dato il considerevole sbalzo termico da affrontare durante il percorso.
Domenica 22 settembre 2019 dalle ore 08.30 alle 19.30
Biglietto 10 euro
Indirizzo: corso Resina, s.n.c. 80056 - Ercolano (NA)

Museo di Pietrarsa - Portici
Un Museo da Favola_Incontri fantastici e percorsi itineranti al Museo di Pietrarsa

Grandi e piccini sono invitati a scoprire la storia dei treni e delle Ferrovie attraverso percorsi guidati che conciliano il piacere della conoscenza con il fascino della narrazione di favole. 
Domenica 22 settembre 2019 dalle ore 10.00 alle ore 17.00
Costo del biglietto: 25,00 € per nucleo famigliare (2 adulti e 1\2 under 18); 20,00 €1 Adulto + 1 bambino o
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 3272540679
Indirizzo: Vicolo Pietrarsa 80146 - Napoli (NA)

 

SALERNO

Società Operaia di Mutuo Soccorso “Torquato Tasso” - Sala Consilina 
Percorsi guidati verso la Cappella Bigotti

Il Comune di Sala Consilina partecipa alla manifestazione con visite guidate che partiranno dalla sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso “Torquato Tasso” e giungeranno alla Cappella Bigotti. La Cappella, dedicata a San Giuseppe, venne fatta erigere intorno al 1735 dalla famiglia Bigotti che intratteneva stretti rapporti con i Certosini di Padula ed è considerata una degli esempi più importanti e rappresentativi del Barocco nel Vallo di Diano. L’esterno è decorato da lesene e capitelli corinzi e nella parte superiore gli stemmi, le targhe e le decorazioni floreali creano un disegno decorativo davvero unico. Nella parte superiore l’eleganza delle volte documenta le capacità tecniche ed artistiche degli scalpellini nella lavorazione della pietra locale. L’interno è decorato con stucchi ed è presente un altare in marmo impreziosito da tarsie policrome. La Società Operaia di Mutuo Soccorso “Torquato Tasso” è una delle più antiche della Campania e nella propria sede raccoglie una ricca biblioteca con libri raccolti durante i suoi oltre 150 anni di esistenza, una pinacoteca ed è presente una mostra di documenti antichi sull’immigrazione.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: largo Vittorio Emanuele, 53 - Sala Consilina (SA)

Santa Maria della Lama - Salerno
Devozionalità popolare nella ceramica di Vietri sul Mare

La Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino,  in collaborazione con il Touring Club, Club di territorio Salerno, il Liceo Artistico Sabatini-Menna di Salerno, promuove l’arte e la cultura del territorio di competenza.
Ore 10.00 – Inaugurazione dell’esposizione fotografica curata dagli allievi del Liceo Artistico Sabatini-Menna, sezione Audiovisivo e Multimediale, che attraverso i loro scatti hanno inteso valorizzare le testimonianze storiche e artistiche della Chiesa di Santa Maria de Lama, una delle più antiche di Salerno;
Ore 11,00 - Il Dott. Vito Pinto , giornalista ed esperto di ceramica nonché autore di varie pubblicazioni tra cui Iconografie ceramiche vietresi,  presenta la trattazione della secolare tradizione ceramica vietrese attraverso la ri-scoperta delle edicole votive esistenti nel territorio di Vietri sul Mare;
Ore 12.00 – La chiesa di S. Maria de Lama si trasforma in un palcoscenico per accogliere una performance teatrale tratta dall’Anfitrione di Plauto, interpretata dagli alunni del Liceo artistico Sabatini-Menna, sezione Laboratorio teatrale.
Domenica 22 settembre Ore 11.00 – Passeggiata nella città di Vietri sul Mare, dichiarata Patrimonio dell’umanità nel 1997, alla scoperta delle opere ceramiche collocate nelle sue caratteristiche stradine, a cura del Dott. Vito Pinto, giornalista ed esperto di ceramica.
Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 
Biglietto
Indirizzo: Gradoni della Lama, 2 - Salerno

Villa Romana - Minori
Apertura serale della villa romana

Sabato 21 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, sarà possibile visitare la villa romana di Minori fino alle 22.30, oltre il consueto orario di apertura al pubblico. Visite guidate gratuite a cura della locale Pro loco. Domenica 22, invece, la villa resterà aperta al pubblico fino alle 14.00.
Sabato 21 settembre: 8.00-22.30 Domenica 22 settembre: 8.00-14.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Capo di Piazza, 28 84010 - Minori (SA)

La Grotta di Polla
Laboratori

In occasione della manifestazione saranno organizzati, nell’antegrotta della Grotta di Polla, dei laboratori didattici, che ripropongano in maniera interattiva il lavoro degli archeologi. I laboratori sono pensati per un pubblico di diverse età, dagli adulti all’utenza scolastica e possono essere così strutturati: ‘Un mondo di schegge’: un laboratorio di scheggiatura della pietra, che riproduca le tecniche utilizzate dall'uomo per produrre utensili di diversa funzione; ‘Chi siamo? Uomini per caso’: un laboratorio di evoluzione che permetta di comprendere, con il supporto di calchi di fossili ominidi e di oggetti della cultura materiale, le dinamiche dell'evoluzione umana. ‘Archeoceramicando’: un laboratorio di riproduzione della ceramica e delle diverse tipologie di vasi e decorazioni usati in preistoria.
Sabato 21 settembre 2019 ore 15.00-19.00
Biglietto gratuito
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 09753762014
Indirizzo: Via delle Grotte, sn - Polla (SA)

Certosa di San Lorenzo - Padula
Sui passi dei monaci certosini

In occasione della manifestazione sarà riaperta al pubblico la Biblioteca monumentale del complesso certosino. Dal Chiostro grande, si accede alla biblioteca attraverso la suggestiva e quattrocentesca scala elicoidale in pietra, sulla porta d’ingresso si legge ancora: Da sapienti occasionem et addetur ei sapientía - Offri al saggio l'occasione e la sua sapienza crescerà. Il visitatore è accolto in un grande ambiente che presenta un pregevole pavimento maiolicato realizzato nel XVIII secolo; sul soffitto affrescato si possono ammirare le scene allegoriche raffiguranti l’Aurora col carro, il Giudizio Universale e la Scienza. Gli imponenti armadi in noce custodivano, decine di migliaia tra libri, codici miniati, manoscritti: oggi, nonostante i numerosi trasferimenti iniziati nell’Ottocento, la biblioteca conserva ancora circa duemila volumi.
Sabato 21 settembre 2019 ore 19.30-22.30
Biglietto 1 euro
Indirizzo: viale Certosa 84034 - Padula (SA)

Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
Stagioni creative al Museo

Le collaborazioni attivate tra il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano con Associazioni, cittadini ed Enti locali daranno vita nei prossimi mesi a una serie di iniziative e incontri al Museo che segneranno l’inizio delle quattro stagioni dell’anno. In questo incontro, il primo giorno d’autunno e in linea con il tema delle #GEP2019, “Parlocrea di Nunozia” esporrà i lavori artistici ispirati alla collezione del Museo, elaborati durante il percorso di socialità intrapreso con il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Salerno. Il raffronto diretto tra manufatti originali e riproduzioni eseguite con tecniche diverse, l’impegno e l’ispirazione che hanno animato gli ‘artisti’ consentiranno di toccare con mano il ruolo di veicolo di integrazione individuale e collettiva rivestito dall’arte e dalla cultura.
Sabato 21 settembre 2019 dalle ore 19.30 alle 22.30
Biglietto 1 euro
Indirizzo: via Lucania 84036 - Pontecagnano Faiano (SA)

Parco archeologico di Elea-Velia
Dove il tempo rallenta… per raccontare storie antiche che diventano futuro

Una serata ricca di appuntamenti dedicati ai visitatori grandi e piccoli, nel Parco archeologico di Velia con un’apertura straordinaria. Alle ore 19,00 Giovanna Scarano, direttore del Parco, traendo spunto non solo dalle grandi attestazioni archeologiche dell’ architettura, della statuaria o della ceramica, ma anche da piccoli manufatti assimilabili alle tessere di un grande mosaico, racconterà della vita dell’antica comunità di una città, quale Elea-Velia , che ha svolto un ruolo essenziale nel mondo antico e rappresenta il sostrato culturale imprescindibile della nostra società civile. Alle 20.00 si svolgerà un suggestivo dialogo tra musica e letteratura, “La musica quale intrattenimento culturale” è l’incontro tra il Quartetto dell’Accademia Sannita con il clarinetto di Raffaele Bertolini, e la voce dell’attrice Biancarosa Di Ruocco che interpreterà brani scelti di poesia e prosa. La serata terminerà con “Un due tre … e il piatto è servito”, una degustazione dei sapori della tradizione cilentana, offerti delle aziende del territorio cilentano.
Sabato 21 settembre 2019 dalle ore 19.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: piazzale Amedeo Maiuri 84046 - Ascea (SA)

Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno
Arte in scena!

L’ampio cortile con lo scalone monumentale del Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno diventeranno il palcoscenico di una pièce teatrale, incentrata su due temi attuali: il bullismo, raccontato in una performance di stile contemporaneo e l’importanza dell’arte, come una delle essenze fondamentali della crescita socio-culturale descritta in “Uno, due, tre…Arte”, un’opera originale e inedita, creata per l’occasione. Un grande lavoro corale realizzato, da Officina teatrale PRIMOMITO con attori giovanissimi, per far riflettere sul valore sociale della storia e dell’arte. La serata si concluderà con lo spettacolo “Corpart-Tableaux Vivants”, in cui gli attori con i loro corpi daranno vita a quadri di Raffaello, Tintoretto e Caravaggio.
Sabato 21 settembre 2019 dalle ore 19.00
Biglietto 1 euro
Indirizzo: via Cavour (Palazzo Capua), 7 84087 - Sarno (SA)

Museo archeologico nazionale di Eboli
Un due tre… tanti reperti, tante storie sulla vita delle antiche comunità

Il Museo nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele partecipa alla manifestazione con un appuntamento dedicato ai piccoli visitatori che, impegnati in un divertente e stimolante laboratorio con tanti materiali diversi, potranno imparare a realizzare antichi oggetti. E, mentre i bambini ‘giocheranno’, gli adulti potranno partecipare alle visite tematiche, alla scoperta delle collezioni del museo e della storia del territorio. Il laboratorio è realizzato con la collaborazione dell'Associazione Identità Mediterranee.
Domenica 22 settembre 2019 - ore 9.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: piazza San Francesco, 1 84025 - Eboli (SA)

Museo civico 'Insteia Polla', Rassegna permanente delle antiche vestiture pollesi
Le antiche vestiture

Apertura al pubblico del Museo con visite, dalle ore 16.00, alla collezione permanente delle antiche vestiture. Seguirà, alle ore 18,00 nell'ex chiesa della SS. Trinità un incontro/convegno per illustrare i risultati scientifici delle ricerche archeologiche condotte dall’Università del Molise nella Grotta di Polla.
Domenica 22 settembre 2019 - 16.00-19.00 visite al museo - 18.00-20.00 convegno/conferenza
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Santa Maria La Scala 84035 - Polla (SA)

Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
GiOcaPicentia

La giornata di domenica sarà dedicata all’intrattenimento e al gioco divertente e istruttivo. Piccoli e grandi, infatti, potranno dedicarsi al GiOcaPicentia, il gioco dell’oca gigante da pavimento che ripercorre con riferimenti e domande divertenti la lunga storia di Pontecagnano. Ingresso gratuito in occasione dell’iniziativa ministeriale #iovadoalmuseo.
Domenica 22 settembre 2019 - 9.00-13.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: Via Lucania 84036 - Pontecagnano Faiano (SA)

Parco archeologico di Elea-Velia
Un due tre… frammenti per comporre un mosaico e delineare un racconto

Una mattinata dedicata ai più piccoli, che potranno partecipare a coinvolgenti laboratori didattici nel suggestivo Parco archeologico di Elea-Velia. Le simulazioni di scavo e di restauro avvicineranno i piccoli visitatori al mondo dell’archeologia, sperimentandone le tecniche realizzeranno dei manufatti. I laboratori saranno svolti in collaborazione con il Consorzio Arte’m.
Domenica 22 settembre 2019 - ore 10.00
Biglietto 3 euro
Indirizzo: piazzale Amedeo Maiuri 84046 - Ascea (SA)

Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno
Il teatro si racconta

Il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno propone il racconto dell’arte teatrale, attraverso alcuni reperti, solitamente conservati nei depositi, che per l’occasione saranno esposti nel museo.Si tratta di manufatti legati a spettacoli e rappresentazioni sceniche, risalenti all’epoca ellenistica e romana; alcuni di essi sono stati rinvenuti nell’area sacra di Foce, dove a metà del II sec. a.C. venne costruito un teatro con sedili in tufo. Saranno realizzate, a cura del personale del museo, speciali visite guidate all’esposizione e alle altre collezioni, che mostrano una grande quantità di ritrovamenti provenienti da tutta la piana del Sarno e dei suoi affluenti, documentando la storia del territorio dell’agro nocerino-sarnese dall’età preistorica fino al periodo medievale.
Domenica 22 settembre 2019 ore 9.00-13.00
Biglietto gratuito
Indirizzo: via Cavour (Palazzo Capua), 7 84087 - Sarno (SA)

 

 

avellino, benevento, caserta, napoli, salerno Data/e: da 21 Settembre 2019 a 22 Settembre 2019