Cos'è uno spioncino digitale?

Non c’è settore che non sia investito dal vento del rinnovamento hi-tech. Sembra incredibile ma anche l’occhio con cui guardare fuori dalla porta si sta evolvendo
di Redazione Ecampania.it - 03 Gennaio 2020
Cos'è uno spioncino digitale?

Tutti abbiamo ben presente il classico spioncino installato sulle porte di casa, chiamato talvolta anche "occhio magico", la cui funzione primaria è quella di permettere a chi si trova in casa di capire sempre chi si trova al di là della porta, senza dover necessariamente aprire a estranei di cui non si conoscono le intenzioni. 

Il progresso tecnologico ha investito diversi campi ed era solo questione di tempo prima che approdasse anche in questo, permettendo oggigiorno di disporre di spioncini digitali che garantiscono una visione ancor più chiara e immediata dei propri visitatori.

Alcuni utenti potrebbero chiedersi se si tratta in realtà di un dispositivo davvero utile o se ci troviamo di fronte all'ennesimo tentativo di estorcere denaro per prodotti la cui utilità è poco più che superiore alla media. È possibile però fugare tali dubbi prendendo subito in considerazione le possibilità di utilizzo. 

Immaginate dunque di dover lasciare soli in casa dei genitori in là con l'età, che magari hanno anche qualche problema a riconoscere immediatamente volti e voci. In questo caso sarebbe molto facile approfittare della loro ingenuità e ingannarli tramite lo spioncino, magari con divise fasulle, per entrare facilmente in casa. 

Utilizzando uno spioncino digitale, che dispone di un display ampio, solitamente superiore ai tre pollici, le figure appariranno in modo immediatamente riconoscibile, permettendo anche alla persona in casa di chiedere l'esibizione di un documento ufficiale di riconoscimento e valutare attentamente la necessità o meno di aprire la porta. Non si rivela dunque un semplice vezzo tecnologico ma una vera e propria garanzia di sicurezza che al giorno d'oggi non dovrebbe mai essere sottovalutata.

 

Quanto costa uno spioncino digitale?

Se le argomentazioni precedentemente esposte vi hanno convinto dell'utilità di uno spioncino digitale ma siete ancora indecisi poiché non volete spendere cifre particolarmente elevate, non c'è da temere. Sebbene vi siano alcune eccezioni, la maggior parte dei dispositivi in commercio non ha prezzi esorbitanti e potrete acquistarne uno spendendo cifre contenute, che spesso non superano la cinquantina di euro. 

Nella confezione, inoltre, è spesso possibile trovare tutto l'occorrente per il montaggio, operazione che può essere eseguita da soli o, qualora non vi sentiate particolarmente esperti, affidata a un installatore di professione. In realtà, prima di effettuare l'acquisto, l'unica accortezza che dovrete avere è quella di considerare lo spessore della vostra porta. Sarà infatti questo elemento a decretare la possibilità di installazione dello spioncino digitale prescelto.

 

Alimentazione e utilizzo

Sebbene possa sembrare un metodo antiquato, l'alimentazione tramite pile AAA o batterie al litio è ciò che garantisce allo spioncino digitale una tale versatilità di installazione. Non necessitando di una sorgente di alimentazione esterna, è possibile posizionarli anche in luoghi dove mancano prese di corrente elettrica. L'unico svantaggio è quello di dover ricordare di cambiare, quando necessario, le pile o caricare la batteria al litio inserita nel dispositivo.

Chi è preoccupato invece circa l'utilizzo del prodotto, non dovrebbe temere poiché è molto più semplice del previsto. Dopo aver installato lo spioncino e aver collegato il rispettivo display digitale, tutto ciò che dovrete fare per guardare direttamente chi si trova al di là della vostra porta è premere il pulsante presente sul display. 

Ciò attiverà la telecamera inserita nella parte esterna dello spioncino, riportando le immagini riprese in diretta sul display. Un sistema estremamente semplice in grado di essere utilizzato da chiunque, anche da persone più anziane che non vanno molto d'accordo con la tecnologia.

 

Angolo di visuale e risoluzione

Chi fosse alla ricerca di un prodotto specifico, magari per poter controllare tutto il pianerottolo o una zona molto ampia come un giardino o il vialetto che conduce alla porta di casa, è necessario prendere in considerazione l'angolo di visuale della telecamera dello spioncino. Per avere una visione completa sarebbe preferibile optare per dispositivi dotati di obiettivo grandangolare. In alternativa è bene scegliere un dispositivo che offra almeno una visualizzazione a 100°.

Infine, da non sottovalutare è anche la risoluzione del display. Se da un lato è vero che la grandezza dello schermo è importante, non bisogna dimenticare che a rendere un'immagine più o meno nitida è la quantità di pixel visualizzati. Difficilmente riuscirete a trovare spioncini digitali con risoluzione Full HD, a meno che non investiate una somma cospicua, quindi vi invitiamo a tenere in considerazione anche risoluzioni inferiori come il classico HD o anche 800 x 600 pixel.

avellino, benevento, caserta, napoli, salerno