PAM, la programmazione primaverile del Parete Art Museum

Dal 14 aprile al 15 giugno 2019, una serie di appuntamenti nel segno dell'arte e della tradizione
di Redazione Ecampania.it - 28 Marzo 2019
PAM, la programmazione primaverile del Parete Art Museum

A pochi mesi dall’inaugurazione il PAM | Parete Art Museum di Parete, in provincia di Caserta – che ha visto esposti tantissimi artisti nazionali ed internazionali, esponenti dell’arte figurativa ed informale – domenica 14 aprile 2019 spalanca il suo portone storico dalla rosta in legno, rinnovato nei contenuti, con una fitta programmazione fino al 15 giugno.

Le sale del salone nobile ospiteranno Collezioni d’autore | di Silvano D’orsi, la personale di un artista che riesce sempre a stupire con le sue incantevoli pitture e sculture in cui ricerca la perfezione del segno.

«La sua grande fama e la lunga carriera – dalle parole della critica Rita Castigli – rendono la mostra al PAM un evento straordinario per poter ammirare le sue opere su tele in bronzo contraddistinte da un’irresistibile bellezza congiunta ad un enigmatico mistero, combinazione in cui consiste la loro poesia e fascino».

Sempre da domenica 14 aprile, il salone nobile del Palazzo Ducale ospiterà "Presenze Contemporanee", una collettiva di artisti uniti dall’idea che l’arte possa trovare una estetica nuova ed oggettiva, protendendo verso un’eleganza suggerita esclusivamente dal ritmo delle forme, dal giusto abbinamento dei colori e sperimentando materiali nuovi.

La curatela della mostra è di Barbara Vincenzi, curatrice e storica dell’arte, in collaborazione con Paolo Feroce, Direttore Artistico del PAM.

L’arte contemporanea non deve essere banalizzata concettualmente o ridotta a provocazioni passatiste, ma deve dialogare con ambienti diversificati e architetture preesistenti: questo è il messaggio che il PAM vuole comunicare. L’evento, nella sua prima edizione, sarà una esposizione a cadenza biennale, aperta a chi ricerca la perfezione in ogni elemento artistico, sia figurativo che informale.

La fotografia occuperà completamente il piano del sottotetto del Palazzo Ducale con una mostra collettiva che vede protagonisti tre artisti locali dallo spessore internazionale.

Raffaele Mariniello | Des Nuits Suspendues, un progetto realizzato tra il 2015 e il 2016 nei giorni seguenti agli attentati del 13 novembre a Parigi. Mariniello, pur non raccontando i luoghi colpiti, ne è profondamente influenzato: dalle immagini emerge la frenesia di una città che continua a muoversi ininterrottamente, con le sue luci, i suoi paesaggi e le sue ignote presenze.

Carmen Sigillo | Born in Italy, un progetto che nasce dalla volontà di raccontare la vita, la quotidianità, il gioco, l’inesauribile passione dei ragazzi della TAM TAM basket – la scuola di pallacanestro dedicata ai figli degli stranieri in Castel Volturno, in provincia di Caserta, esempio di inclusione e integrazione in Campania – protagonisti inconsapevoli di una battaglia di civiltà.

Carlo D’Angiolella | Volti da Parete, un progretto fotografico che è un racconto delle storie e dei vissuti di alcune delle personalità più note del territorio, attraverso i messaggi racchiusi nei loro volti. Attraverso la fotografia, D’Angiolella, originario di Parete, cerca di fissare la storia personale dei soggetti che ritrae nella pellicola, per lasciare un segno nella vita di chi li osserva.

L’inaugurazione dei tre panel artistici si terrà domenica 14 aprile presso il Palazzo Ducale: interverranno l’artista Silvano D’orsi, il critico Rita Castigli, il direttore del PAM, dott.ssa Assia Iorio, il direttore artistico Paolo Feroce, il Presidente dell’Associazione La Tenda Luigi Iavarone, il Sindaco di Parete arch. Vito Luigi Pellegrino.

La fitta programmazione PAM procede parallelamente e in sinergia con il Fragola Art Festival, un'operazione di marketing territoriale messa in atto – grazie ai finanziamenti della Regione Campania per “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” (POC) – dall’Amministrazione comunale insieme alle associazioni dell’hinterland, tra cui l’Associazione La Tenda, ente gestore del PAM, per la promozione del territorio.

Il Museo della Fragola sarà protagonista del progetto con una serie di attività laboratoriali e didattiche dedicate ai più piccoli e alle famiglie, in un ciclo di incontri che si terrà ogni sabato pomeriggio e con l’allestimento di un percorso sensoriale definito Fragola Experience, per riscoprire la natura attraverso i sensi.

Naturalis Historia è invece il titolo della mostra fotografica legata al territorio di Parete con focus sulla produzione agricola locale e la sua storia, con tecniche e prodotti tipici, oltre alla fragola.

In questo clima di promozione territoriale  ritorna quindi l’appuntamento con la Festa della Fragola, in programma sabato 27 e domenica 28 aprile, l'evento in cui i maestri pasticcieri selezionati potranno esporre le loro “opere d’arte” al gusto di fragola che i partecipanti all’evento potranno gustare, insieme alla possibilità di acquistare fragole al dettaglio, tramite un apposito mercato.

In questo modo sarà possibile conoscere le aziende e le cooperative di Parete, leader nel settore, attraverso la degustazione del loro principale prodotto e con un focus sulle loro attività. Grazie alla loro maestria, infatti, la fragola, prodotta in maniera naturale, viene esportata in varie parti del mondo.

Novità di questa edizione 2019, sarà la presenza dello chef Amelia Falco, finalista di Masterchef Italia, che realizzerà degli show cooking con piatti a base di fragola e allestirà un menù che potrà essere gustato a pranzo e a cena dai presenti all’evento.  

Rientra nel progetto Fragola Art Festival anche la Festa della Tammora, l'annuale appuntamento gestito dall’Associazione La Tenda che quest’anno si terrà mercoledì 24 aprile. Si tratta della prima tappa del circuito tammorra che, ogni anno, attraversa molte città della regione Campania per sostenere la riscoperta della tradizionale danza.

 

caserta Data/e: da 14 Aprile 2019 a 15 Giugno 2019 La pagina Facebook del PAM