Food. Arriva Smanìe, la soffice colomba verde Tiffany

Un prodotto di qualità nato dall’incontro di tre giovani ragazzi campani
di Clelia Esposito - 28 Marzo 2019
Un prodotto di qualità nato dall’incontro di tre giovani ragazzi

Il connubio Campania - Food, vince ancora. Arrivano le colombe “Smanìe”, un prodotto di qualità nato dall’incontro di tre giovani ragazzi, presentato a Pompei, al The Dream 64, il pub che ha sancito l’unione del trio.

Una storia di passioni e di intrecci, che con piacere proviamo a raccontarvi. Il pub, situato a pochi passi dal Santuario di Pompei, è gestito da Sebastiano e la moglie Maria. Poco prima dell’apertura del locale, a settembre, Maria decide di contattare il suo amico, nonché collega di università, Antonio Paolino.

Il rinomato chef di origini salernitane, ha fatto strada ed oggi è un volto noto in Rai, spesso protagonista alla Prova del cuoco. Definito dagli amici “lo chef comunicativo”, Antonio viene scelto come consulente dalla giovane coppia. La ricerca di un pane che soddisfi le sue esigenze, lo porta ad incontrare Gianluigi Caccioppoli, esperto panificatore e proprietario de Il Buongustaio, nota azienda di Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli.

Nasce velocemente tra i due una sinergia positiva. Il cerchio si chiude, perché in causa viene chiamato lo chef Carlo Amoroso, promotore della Nocciola IGP di Giffoni Sei Casali. Carlo ed Antonio si erano conosciuti anni prima in Accademia Etolie, rimanendo in ottimi rapporti.

Accomunati dalla stessa passione, i ragazzi, decidono di creare qualcosa insieme. Dall’unione di tre giovani menti, è nato un prodotto di qualità. Smanìe è un sogno che si realizza, l’emblema di un sodalizio. Punto di forza della colomba, è la scelta accurata degli ingredienti, la morbidezza e la sofficità. L’attenzione al dettaglio fa la differenza e l’occhio disegnato sulla confezione ne è la dimostrazione.

Una miscela non soltanto di esperienze e competenze, ma anche territoriale. Dalle nocciole di Giffoni ai profumi della costiera amalfitana, fino ai sapori vesuviani. Quattro sono le varianti della colomba: quella all’albicocca, la “pellecchiella del Vesuvio”, la classica con mandorle e canditi all’arancia, quella al limone con glassa alla nocciola e in abbinamento la crema spalmabile alle nocciole di Giffoni e quella al cioccolato. È la ricerca della materia prima che rende questo prodotto unico nel suo genere, un vero e proprio lievitato di qualità.

Anche il packaging della colomba, non passa inosservato. Verde Tiffany è il colore scelto, con un leggero accostamento al grigio perla. Il nome, Smanìe, fa riferimento alla smania, alla frenesia che accomuna il trio nello svolgere il proprio lavoro. Smanìe, richiama le manie che ciascuno di loro ha, dentro e fuori dalla cucina o dai loro laboratori. Ed infine, rappresenta l’anagramma di semina, un augurio per le giovani generazioni, affinché non si stanchino mai di investire e seminare nella propria terra di origine.

La colomba verde Tiffany, ha preso il volo poco prima di Pasqua, ma lo chef Antonio Paolino, tra un sorriso e una smorfia, si sbottona: “Siamo una bella squadra. Non escludiamo la possibilità di poter fare presto ritorno, magari per le prossime festività natalizie”.

È possibile acquistare Smanìe presso il pub The Dream 64, situato il Via Bartolo Longo 16, a Pompei.