Agerola. Ospitalità diffusa sui Sentieri degli Dei

Presentato il nuovo progetto voluto dalla Cooperativa Agerola Terra Magica

Riqualificare quanto già esiste e proporlo sul mercato turistico è questo uno dei principali obiettivi del progetto di ospitalità diffusa presentato nei giorni scorsi ad Agerola, splendido paese che domina i Monti Lattari a cavallo tra la provincia di Napoli e la Costiera Amalfitana, dalla Cooperativa Agerola Terra Magica.

Il progetto di ospitalità diffusa sviluppato in collaborazione con l’Agenzia di Viaggi e Turismo Puerto Svago e patrocinata dal Comune di Agerola persegue come finalità quella di garantire un aumento del livello di competitività delle strutture sviluppando le possibilità di integrazione dei servizi e delle attività proposte dal territorio, si base sulla realizzazione di una rete di alloggi con determinati standard qualitativi e di servizi diffusi.

“Oggi ai turisti non basta più soggiornare in un territorio, ma vogliono viverne la tipicità e le tradizioni entrando in contatto con la cittadinanza - ha spiegato il dottor Rocco Naclerio socio della Cooperativa Terra Magica - il nostro progetto si concentra su un collaborazione sinergica tra i proprietari degli appartamenti, la cooperativa, l’agenzia Puerto Svago e i produttori di esperienze”.

Per la dottoressa Lauritano, amministratore della Cooperativa, si tratta di “un nuovo sguardo al futuro con radici ben piantate nelle antiche tradizioni, l’ospitalità diffusa è un progetto ad impatto zero, non creiamo niente di nuovo ma riqualifichiamo quanto già esiste e lo proponiamo al mercato turistico”.

Un programma ambizioso per il piccolo paese che negli ultimi anni, grazie anche ad un’amministrazione comunale particolarmente attenta al settore turistico, sta vivendo un buon momento di sviluppo economico. La famosa "Svizzera napoletana" cerca di uscire dal luogo comune di dormitorio della Costiera, con il quale ha convissuto per decenni, per presentarsi con un’offerta nuova e completa.

“Diffuso per noi vuole dire diffondere la promozione culturale dei saperi che hanno fatto la storia del nostro territorio - continua Naclerio - vuol dire diffondere coinvolgendo e condividendo per valorizzare, ma anche per conservare e tramandare le tante piccole storie che fanno grande la storia di un luogo”.

Una rete di appartamenti, di saperi, sapori e profumi di un territorio che ha tanto da offrire e che finalmente ha trovato una strada per consolidarsi come meta turistica.

“Il prodotto Agerola verrà diffuso sul mercato con una serie di azioni promozionali anche attraverso la nostra rete di agenzie, ormai già punto forte del settore - conclude il dottor Salvatore Cerbone, amministratore e direttore tecnico delle agenzia Puerto Svago - di sicuro questo progetto è un’opportunità irripetibile per valorizzare il territorio”.

napoli