Napoli. Si racconta Cervantes a fumetti

El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
di Maria Cristina Napolitano - 23 Ottobre 2015

Apre le porte al pubblico presso l’Istituto Cervantes di via Nazario Sauro a Napoli, la mostra “Miguel EN Cervantes. El retablo de las maravillas”.

Per la prima volta in Italia negli spazi espositivi del centro di cultura spagnola, la mostra curata da due grandi nomi del fumetto e dell’illustrazione Miguelanxo Prado e David Rubín.

Cervantes conosciuto ai più per essere l’autore del meraviglioso Quijote (Don Chisciotte), fu anche autore di opere teatrali, a cui fu molto appassionato tanto che “in un’altra vita avrebbe voluto essere drammaturgo di professione”. Questo e tanti altri sono i racconti della vita di Cervantes che si celano nelle illustrazioni presenti all’Istituto visitabili gratuitamente dal 23 ottobre al 22 dicembre dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 e il sabato dalle 10.00 alle 13.00.

Scomunicato in diverse occasioni, esattore delle tasse, inadatto alla vita matrimoniale tanto da andar via di casa dopo appena due anni, spadaccino e soldato nella battaglia di Lepanto, la vita di Miguel de Cervantes illustrata da Miguelanxo Prado, si snocciola a margine dell’adattamento fumettistico di Rubín, con dei semplici asterischi che richiamano all’attenzione del visitatore il percorso di approfondimento tematico che si svolge sulle pareti dell’altra sala.

Sono 36 le illustrazioni di varie dimensioni di Prado e 16 le pagine doppie di Rubín che raccontano Cervantes attraverso l’opera satirica in gran parte autobiografica e rappresentata postuma “El retablo de las maravillas”. 

“Per me l’utilizzo del fumetto come arte espressiva è soprattutto immagine, i testi che si leggono nei pannelli esposti sono proprio quelli originali di Cervantes – spiega David Rubín, scrittore e fumettista spagnolo - i personaggi parlano con la propria voce e i momenti di cambio di tempo o situazione vengono espressi direttamente dall’immagine illustrata. Ci sono nelle illustrazioni degli asterischi, si tratta di richiami ai disegni di Prado con la vita di Cervantes, perché l’opera teatrale e la vita stessa di Cervantes hanno molti punti in comune. Molti temi trattati sono l’amore, i soldi, la guerra che verranno poi ripresi nella biografia. Nonostante si tratti di due momenti e stili diversi si uniscono a creare un’opera unica”.

El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
El retablo de las maravillas, opera satirica illustrata da due grandi fumettisti spagnoli, Prado e Rubín
napoli