A Palma Campania arriva la “Mano de Dios”

Una scultura in argilla raffigurante Maradona nell’atto di segnare il primo gol in Argentina

A Palma Campania sta per arrivare la “Mano de Dios”. Una scultura in argilla, raffigurante Diego Armando Maradona nell’atto di segnare il primo gol di Argentina – Inghilterra del Mondiale del 1986 sarà, infatti, installata a Palma Campania, in un luogo che sarà deciso dall’amministrazione comunale insieme alla tifoseria locale. Sono stati proprio i tifosi, infatti, a sollecitare il Comune a dare vita ad un’iniziativa per ricordare Maradona, scomparso da poco.

A promuovere l’allestimento è, appunto, l’amministrazione comunale, che tramite l’associazione culturale “Non me ne vado”, presieduta da Ferdinando Sorrentino, curatore d’arte e organizzatore eventi artistici ha commissionato l’opera a Francesco Cretella, artista con bottega nel centro storico di Napoli, nei pressi di via dell’Anticaglia.

Nel corso della lavorazione, la bottega di Cretella è diventato un luogo di pellegrinaggio: in tanti si affacciano per ammirare la “Mano de Dios” e l’interpretazione che l’artista ha dato del genio del calcio.

Diego è raffigurato in una posa quasi divina, nel compiere un atto che unisce genio e sregolatezza e che col passare degli anni è diventato anche il simbolo di un riscatto (Argentina e Inghilterra pochi anni prima si erano fronteggiati in un conflitto militare): un gesto “irregolare” ma allo stesso tempo esempio di straordinaria inventiva.

Spiega il sindaco Nello Donnarumma: “Abbiamo voluto a Palma Campania un allestimento originale: la “Mano de Dios” ha un significato quasi religioso, sicuramente devozionale. Non c’è soltanto lo sport, c’è l’amore per un personaggio unico. Da tempo, ormai, stiamo portando l’arte contemporanea a Palma, col progetto di dare vita ad un percorso artistico di un certo spessore. Dopo Jorit e altri, è il tempo della Bottega Cretella, autentica eccellenza napoletana. Questa statua non si limita a ricordare Diego: immortala un momento, una posa, un gesto diventato leggenda

Aggiunge il consigliere delegato allo sport Nello Gemito: “Insieme ai tifosi individueremo la location dove installare la statua che, ne siamo certi, diventerà una meta per appassionati. È il nostro piccolo, grande omaggio ad un calciatore che ha dato tanto al calcio mondiale”.

..

Dettagli
Cerca Evento