Divago: la giovane mediateca di Castellammare di Stabia

Uno spazio coinvolgente e un luogo di incontro dove sviluppare un linguaggio comune

Se volete immergervi in un mondo meraviglioso, ludico e formativo al contempo, ma soprattutto colorato, allora recatevi nella mediateca a voi più vicina. Io, che sono spesso alla ricerca di ambienti stimolanti, vi suggerisco Divago, situata in Via Marconi a Castellammare di Stabia.

“L idea nasce con quella che era ed è sempre stata casa di Gennaro, un luogo di ritrovo per tutti noi amici, un posto fatto di video giochi, fumetti e dell’amore di sua madre, una persona accogliente che tollerava la presenza di ragazzi scalmanati fino alle tre di notte” – le parole emozionanti di Alessandra Maiello, moglie e collaboratrice di Gennaro, ci accolgono e ci accompagnano in questo spazio culturale – “Abbiamo pensato di voler trasferire questa esperienza, che non è poi così comune, ad un pubblico più ampio: tutto quello che c’è qui dentro rappresenta la nostra identità”.

Divago nasce il 12 dicembre 2019, è una mediatica giovane, in tutti i sensi. Giovane nell’età, giovane nello spirito. Attenta ai dettagli e soprattutto alle relazioni umane. Lo si capisce dando un’occhiata rapida ai prodotti che ti circondando. La loro infatti è una scelta che non ricade sulle grandi distribuzioni, ma privilegia il lavoro con le case editrici.

Titolare dell’attività è Gennaro Mirabile, appassionato di video giochi e grande narratore, nel senso che ama chiacchierare: “Dottor divago è un simpatico soprannome che mi hanno affidato in questi anni, perché nei discorsi tendo a dilungarmi e perdermi e siccome questa è un attività divagante, ci è sembrato opportuna come scelta”.

La mediateca spazia dai fumetti ai libri, dai video giochi ai giochi da tavolo. Il negozio è difatti dotato di una sala appositamente utilizzata per serate ludiche e ricreative. Gennaro e Alessandra hanno studiato a lungo prima di individuare il target giusto e non potendo competere con le attività commerciali più grandi, hanno deciso di puntare sulla specializzazione. Prodotti di nicchia, per intenderci.

“Abbiamo cercato di aprirci a tutto quello che il fumetto offre, dalla scuola giapponese all’americana, a quella europea. L’Italia ha una storia fumettistica importante, siamo principali produttori, disegnatori e di lettori di fumetti. Le cose che ci rendono unici sono due: il gioco da tavolo moderno, che spazia con meccaniche di diversi tipi portando con se una componente strategica forte; e il videogioco, uno dei linguaggi fondamentali del nostro tempo, con le sue regole e la sua grammatica – ci racconta Gennaro.

Ma i ragazzi sanno bene che per mandare avanti un’attività come la loro, non ci si può limitare alla passione, bisogna temere il tempo, fare continue ricerche, ed avere soprattutto un self control non indifferente, specialmente quando sono in molti a ripeterti che in Italia non legge nessuno.

“Il confronto migliore è quello con clienti. Vorremmo che Divago diventasse un luogo di incontro e di confronto. La nostra più grande speranza è che questa attività possa contribuire al crearsi di una comunità fondata su un linguaggio comune; perché quello che offriamo e vendiamo, altro non sono che dei meravigliosi linguaggi” – conclude Alessandra.

Gli orari di Divago: dal lunedì al sabato 10:00 – 13:30 / 16:30 – 20:30. Chiuso la domenica.

Dettagli
Cerca Evento