Food. Paccheri con pesce spada melenzane e pomodorini

Un primo piatto di facile preparazione e dal profumo mediterraneo

Sono tanti gli uomini e le donne campane che hanno deciso di trasferire fuori regione i sapori mediterranei della nostra tradizione. Spinti non solo da esigenze lavorative, ma anche da un innato orgoglio e senso di appartenenza che desiderano trasmettere a chi il mare, il profumo del pesce fresco e il rosso del pomodoro non lo vivono concretamente tutti i giorni.

E così tutto il sapore e il profumo del Mediterraneo si condensa in piatti raffinati come questi paccheri al pesce spada, offerti spesso nei ristoranti, anche fuori regione. Sì, perché quando si gusta la prima forchettata di questa pasta riaffiorano alla mente tutti profumi del mediterraneo, regalando anche un pizzico nostalgia.

E’ un piatto semplicissimo che può essere preparato facilmente nelle nostre cucine e farci sentire ospiti in un ristorante dei grandi chef stellati. Le eccellenze gastronomiche campane, regalano a questo primo piatto la sua bontà grazie alla carne tenera e delicata del pesce spada, il pomodorino fresco che crea un delizioso sughetto, e la nota dal sapore deciso delle melenzane.

I paccheri di Gragnano come scelta di pasta, poi, ne esaltano il sapore onorando la qualità dei prodotti.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr pasta Calamarata Garofalo 
400 gr di pesce spada 
pomodorini Picadilly 
1 melanzana
1 spicchio di aglio 1 bicchiere di vino bianco
menta fresca (q.b.)
peperoncino (q.b.)
olio di semi di girasole (q.b.)
olio e.v.o. (q.b.)

Preparazione
Pulire la melanzana, tagliarla a fette e sistemarla in uno scolapasta cosparsa di sale grosso. Coprire con un piatto ed un peso e lasciare così per almeno mezz’ora per far perdere l’amaro. Nel frattempo pulire il pesce spada eliminando la pelle e tagliarlo a dadini. Lavare i pomodorini, e tagliarli in 4 parti. Sciacquare poi le melanzane, strizzarle, asciugarle con un canovaccio e friggerle poche per volta in abbondante olio di semi. Scolarle su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Soffriggere in 3 cucchiai di olio e.v.o. uno spicchio d’aglio e un peperoncino. Aggiungere il pesce spada a cubetti, salare e lasciar cuocere un paio di minuti. Sfumare con del vino bianco fino a completa evaporazione.
Togliere il pesce spada e conservare al caldo. Aggiungere nella stessa padella i pomodorini, salare e lasciar cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti. Aggiungere a questo punto le melanzane, il pesce spada e qualche fogliolina di menta fresca tritata. Scolare la pasta al dente e mantecare con il sugo.

Questa ricetta è perfetta quando si ha poco tempo in cucina, ma si vuole comunque portare in tavola un piatto appetitoso e tuffarsi nei sapori della nostra amata Campania.

Quindi, bando alle ciance e…. Buon appetito!

Dettagli
Cerca Evento