L’Associazione Insolitaguida: “La parola d’ordine è stata fin da subito responsabilità”

Luigia Salino: “Istituire un fondo di garanzia a tutela delle guide e degli accompagnatori turistici”

Presente da ben dodici anni sul territorio di Napoli, l’Associazione Insolitaguida è caratterizzata da uno staff tutto al femminile, tra architetti, archeologhe e storiche dell’arte. Professioniste che non demordono, anche oggi che viviamo all’unisono questo periodo storico difficile.

“La parola d’ordine è stata fin da subito responsabilità, anteponendo l’interesse della collettività prima dell’interesse privato. Quindi, attenendoci alle disposizioni del Governo, abbiamo interrotto le nostre attività sociali cercando di offrire un’alternativa “coronafree” pubblicando una serie di video sulle bellezze e curiosità di Napoli con una rubrica Sfumature partenopee” – esordisce Luigia Salino, presidente dell’Associazione dedicata a quelli che vogliono conoscere una Napoli fuori dagli schemi.

Luigia vuole reagire, ha tanti buoni motivi per farlo e ci prova con tutte le proprie forze: “Vivo la situazione con positività, sono convinta che il turismo, internazionale e locale, riprenderà prima di quanto possiamo immaginare. Come donna ne approfitto per trascorrere in casa con le mie bimbe un periodo di riposo forzato e dedicarmi alla piccola Ginevra nata proprio il giorno del famoso decreto cura Italia 10 marzo”.

Con una quarantena in atto, non manca di certo il tempo per riflettere e pensare al futuro: “Un evento come questo potrebbe indurre molti colleghi a valutare l’ipotesi di lavori più stabili e tutelati: purtroppo la guida turistica è una professione senza tutele e senza diritti alcuni, poco compatibile con l’idea di stabilità tanto cara a noi italiani – prosegue Luigia – si dovrebbe pensare a un fondo di garanzia a tutela delle guide e degli accompagnatori turistici.

Lo staff di Insolitaguida trascorre le settimane impegnato a studiare nuove attività e ad affinare le vecchie passeggiate. Tante saranno le novità che proporranno appena tutto tornerà al proprio posto, nel rispetto della sicurezza sanitaria: “Abbiamo tanta voglia di rapporti umani con i nostri insoliti amici” – conclude così la Presidente dell’Associazione.

Dettagli
Cerca Evento