Riaprono Villa Campolieto e Villa delle Ginestre

Ingresso gratuito dal 3 al 30 giugno 2020 per i due siti della Fondazione Ente Ville Vesuviane

Dopo il lungo lockdown la voglia di riscoprire le bellezze d’Italia è ancora più forte. L’inizio di giugno segna un ulteriore passo verso la riconquista della normalità. Durante tutto il mese riapriranno i luoghi della cultura e in Campania tra le diverse aperture ci sono quelle di Villa delle Ginestre e Villa Campolieto.

Il tre giugno le due ville della Fondazione Ente Ville Vesuviane riapriranno il pubblico in totale sicurezza. Gli ingressi saranno contingentati e per visitarle sarà necessario prenotare.

Saranno regolarmente aperte dal martedì alla domenica con due turni di visita, alle 10.00 e alle 11.30. Solo per Villa Campolieto sarà possibile prenotare anche un tour pomeridiano, nei soli giorni di mercoledì e venerdì, nei turni delle 16.30 o delle 18.00.

Ogni tour si dovrà raggiungere un minimo di 7 visitatori e, nel rispetto delle misure di sicurezza, non potranno essere più di 15. I prenotati avranno conferma 48 ore prima dell’inizio della visita se è stato raggiunto il numero minimo di partecipanti per la visita.

Tutte le visite saranno guidate e fino al 30 giugno saranno gratuite.

La riaperture delle ville rispondono al diffuso bisogno di ripartire proprio dalle bellezze del proprio territorio. Villa Campolieto è il fiore all’occhiello del Miglio d’oro, situata ad Ercolano conserva non solo sale ed affreschi bellissimi ma anche uno stupenda vista sul mare. Alle pendici del Vesuvio, nel comune di Torre del Greco, Villa delle Ginestre è stata la dimora del poeta Leopardi, immersa nel verde è ricca di ricordi degli ultimi anni del poeta.

Due percorsi in cui si scoprono paesaggi bellissimi, aneddoti curiosi di illustri proprietari o antichi ospiti, il tutto nella cornice di due ville storiche e ricche di preziosi decori. Scoprire, valorizzare e amare il proprio territorio è forse il modo migliore per ripartire verso un futuro migliore.

Dettagli
Cerca Evento