Ricette. Il sanguinaccio, la dolce crema di Carnevale

A base di cioccolato amaro, è l’accompagnamento ideale per le chiacchiere

Se è vero che “a Carnevale ogni abbuffata vale”, non ci resta che trasgredire a dovere prima dell’arrivo dei quaranta giorni di Quaresima, tempo di digiuno e privazioni, festeggiando tra maschere e tavole imbandite e preparando il gustosissimo sanguinaccio.

Diffuso in diverse regioni del Sud Italia, soprattutto in Campania e nella provincia di Napoli, si può preparare seguendo la ricetta tradizionale o una variante più “moderna”.

Partendo da un antico proverbio di origini contadine secondo il quale “del maiale non si butta via niente”, ricordiamo la ricetta originale.

Il sanguinaccio è una crema dolce a base di cioccolato amaro e il suo nome deriva da un particolare ingrediente che viene utilizzato nella sua preparazione classica, ovvero il sangue di maiale. Questo animale, sin dall’antichità, ha avuto un forte legame con la sfera del sacro.

Il maiale, infatti, è associato alla figura di Sant’Antonio Abate che si festeggia il 17 gennaio, giorno in cui ha inizio la vera festa del Carnevale; mentre in altre culture l’animale viene offerto in dono agli antenati perché ritenuto appunto sacro come un figlio. Il maiale viene però associato anche alla sfera del profano e, in particolare, alla figura dell’uomo. Entrambe le specie, rappresentano infatti, non soltanto un simbolo di riproduttività sessuale, ma anche di smoderatezza negli appetiti.

Il sangue di maiale, inoltre, è stato utilizzato per lungo tempo anche a scopi terapeutici, per sopperire la mancanza di ferro nelle donne e per l’anemia. Tuttavia, poichè è anche un veicolo di malattie trasmissibili, dal 1992 è stata vietata la vendita per scongiurare il pericolo di infezioni. Nelle comunità rurali, dove la macellazione del maiale è fatta in casa, è possibile però che il sanguinaccio sia ancora preparato alla maniera antica.

I pasticceri non si sono scoraggiati e hanno trovato una valida alternativa a questo ingrediente. Oggi il sanguinaccio viene preparato utilizzando del cacao e del cioccolato fondente ed è servito accompagnato dai savoiardi o dalle famose chiacchiere.

Per chi volesse preparare questa golosità, di seguito, riportiamo la semplice ricetta.

Ingredienti:
un litro di latte intero fresco
una bustina di cannella in polvere
80 gr di amido di mais
100 gr di burro
200 gr di cioccolato fondente
200 gr di cacao in polvere
Una bustina di vaniglia

Preparazione:
Versare il cacao, lo zucchero e l’amido all’interno di una casseruola. Tenendola su fiamma bassa, aggiungere il latte e mescolare continuamente. Successivamente unire il burro e il cioccolato fondente e portare in ebollizione. Girare il composto fino a farlo addensare poi spegnere e lasciare raffreddare. Completare con cannella e vaniglia prima di servire.

Dettagli
Cerca Evento