Salerno. Ecco dove Bresson scattò la sua celebre fotografia

Secondo l’architetto Giuseppe Barile l’artista francese realizzò la sua opera nella zona del carcere

Il bambino che riposa per strada vicino ad un carretto fotografato a Salerno da Henri Cartier-Bresson si trovava nel rione Sant’Antonio, all’esterno del convento di San Francesco, struttura che a partire dal 1815 venne adibita a carcere.

La conferma ci arriva dall’architetto Giuseppe Barile, che incuriosito dall’articolo di ecampania.it dedicato proprio allo scatto del celebre fotografo francese, ci ha inviato una serie di informazioni e documentazioni che ci hanno permesso di ricostruire il luogo esatto da dove è stata scattata la foto.

Secondo quanto afferma l’architetto salernitano la foto realizzata nel 1933, l’unica per altro realizzata a in città dall’artista transalpino, è stata scattata nella zona del vecchio carcere come si evidenzia dalla documentazione realizzata da Barile.

Come confermato dalla Fondazione Bresson, il fotografo transalpino soggiornò a Salerno di ritorno dall’Africa e prima della sua partenza per il Messico. Con se aveva la sua piccola Leica che aveva acquistato a Marsiglia. La fotografia scattata a Salerno si caratterizza per i forti contrasti d’ombra e di luci.

Foto
Dettagli
Cerca Evento