Strettule, i percorsi del gusto postiglionese

Tre giorni di eventi in provincia di Salerno con l’obiettivo di far conoscere le eccellenze di Postiglione

Far conoscere le eccellenze enogastronomiche, turistiche ed imprenditoriali di Postiglione e delle Dolomiti degli Alburni nel mondo, trasformando il borgo in opportunità di sviluppo economico e sociale”. Non ha dubbi il sindaco del Comune di Postiglione, Carmine Cennamo, sull’obiettivo e lo spirito con cui l’amministrazione comunale, insieme alla parrocchia, al Forum dei Giovani e agli imprenditori locali, hanno dato vita all’evento enogastronomico: “Strettule, i percorsi del gusto postiglionese”.

Strettule, appellativo dialettale postiglionese con cui vengono definiti i vicoli del borgo antico, è una tre giorni all’insegna della dell’enogastronomia, del folklore e della spiritualità, che si svolgerà dal 16 al 18 dicembre 2022 nel centro storico di Postiglione, nel salernitano. L’evento, organizzato dal Comune di Postiglione, in collaborazione con l’oratorio parrocchiale Maria SS. del Carmelo, e con il patrocinio della Provincia di Salerno e della Regione Campania, vedrà il suggestivo borgo del centro storico di Postiglione rivivere con un percorso di sapori, antiche tradizioni, colori e musica, che valorizzerà l’olio EVO e i prodotti tipici enogastronomici postiglionesi, senza tralasciare la storia e la spiritualità del popolo alburnino.

Un weekend ricco di appuntamenti enogastronomici e culturali, all’insegna della tutela del territorio, salubrità con l’esaltazione dei gustosi e antichi piatti tipici locali realizzati con gli alimenti che rappresentano il patrimonio immateriale della Dieta Mediterranea e momenti di divertimento.

A dare il via alla manifestazione, venerdì 16 dicembre alle ore 18.00, il convegno che si terrà presso il salone dell’oratorio parrocchiale “Maria SS del Carmelo” a Postiglione, dal titolo L’olio extravergine di oliva e i prodotti tipici locali, alimentazione e salute nei paesi della Dieta Mediterranea. Al convegno che sarà introdotto e moderato dalla giornalista salernitana, Mariateresa Conte, prenderanno parte il sindaco del Comune di Postiglione, Carmine Cennamo, il parroco di Postiglione, Don Martino De Pasquale, il presidente della Provincia di Salerno, Franco Alfieri, il Consigliere regionale e Presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, l’assessore all’agricoltura e alla forestazione della Regione Campania, Nicola Caputo, e il medico nutrizionista, Marzia Manilia. Tra i relatori del convegno inoltre, alcuni rappresentati del mondo dell’eccellenza dell’imprenditoria locale dei settori vinicoli, delle carni, dell’olivicoltura, della macelleria, dell’apicoltura, della pasticceria, della salumeria e dei liquorifici: Giuseppe Caputo, Ciro Macellaro, Enrico Foti, Ecle Pacella, Gerardo Marcigliano, Daniele Marcigliano, Lorenza Arena, Silvio Forlano e Nicoletta Onnembo.

Alle 19.30 seguirà poi, il taglio del nastro al percorso enogastronomico che sarà inaugurato alla presenza delle Autorità. Percorso in cui saranno presenti giochi ed intrattenimento per grandi e bambini come la casetta di Babbo Natale, gli artisti di strada, i mercatini natalizi, musicisti e ballerini.

La manifestazione proseguirà anche il sabato pomeriggio a partire dalle ore 19.00 e la domenica, il 18 dicembre, dalle ore 11.00 del mattino con la celebrazione della Santa Messa presso la Chiesa di San Giorgio, l’apertura dei mercatini e degli stand enogastronomici a partire dalle ore 11.30 con musica, cucina e tanto divertimento fino alla tarda notte.

“L’idea – spiega il primo cittadino, Carmine Cennamo – è rilanciare attraverso la prima edizione di Strettule, il turismo storico, enogastronomico, religioso e culturale dei monti Alburni, le cosiddette Dolomiti degli Alburni e del Sud. Creare occupazione, valorizzando le eccellenze imprenditoriali locali e la produzione locale-spiega il sindaco-attraverso la valorizzazione del borgo antico, della spiritualità, delle antiche tradizioni e  delle sue tipicità da far conoscere al mondo affinché Postiglione diventi un comune capofila del Mezzogiorno in termini di imprenditorialità e lotta allo spopolamento con politiche che l’amministrazione comunale sta mettendo in campo per realizzare opifici artigianali e agroalimentari di prodotti tipici e ottenere il riconoscimento del marchio DOP ai nostri prodotti. Un modo-sottolinea il primo cittadino-per creare ricchezza, tutelare l’economia e dare un futuro ai giovani della nostra terra perché-conclude Cennamo -l’azione di un sindaco del Mezzogiorno non può e non deve limitarsi alle attività ordinarie di gestione della cosa pubblica ma deve trasformarsi in opportunità per tutto il territorio”.

“Un evento che unisce le eccellenze postiglionesi-racconta il parroco, Don Martino De Pasquale. -Imprenditorialità, amicizia, ma soprattutto cultura, benessere e salute-chiosa il sacerdote-che messi insieme, rappresentano la forza trainante delle migliori menti e dell’economia del territorio alburnino dove uno stile di vita sano con alimenti tipici della Dieta Mediterranea, economia ma anche cultura e spiritualità diventano un tutt’uno”.

L’appuntamento è quindi a dicembre, dal 16 al 18 con Strettule, nel suggestivo borgo storico di Postiglione.

Dettagli
Cerca Evento