Napoli. L’Istituto Confucio apre le celebrazioni del Capodanno cinese

In Piazza del Plebiscito, il 25 gennaio 2020, workshop, laboratori, arte e cultura dalla Cina
di Clelia Esposito - 16 Gennaio 2020

L’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” apre le celebrazioni del nuovo anno cinese inaugurando i festeggiamenti del 2020 nel primo giorno dell’Anno del Topo, che, secondo la tradizione cinese, porterà innovazione e prosperità economica nel mondo.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del “Capodanno Cinese a Napoli”, un evento che cresce di anno in anno grazie all’interesse del pubblico e alle iniziative in calendario.

I festeggiamenti sono in programma venerdì 24 e sabato 25 gennaio 2020.

Il 24 gennaio si terrà l’evento di arte e cultura cinese - organizzato dall’Associazione Ciao Cina - con countdown della mezzanotte in contemporanea dalla Cina, a partire dalle ore 16.50, in Piazza del Gesù e, a seguire, una serie di performance artistiche.

Inoltre, grazie alla collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, a partire dalle ore 17.00 il biglietto d'ingresso sarà gratuito.

Il 25 gennaio si terrà l’iniziativa promossa dall’Istituto Confucio di Napoli, che dal 2007 si occupa della diffusione e della promozione della lingua e della cultura cinese. Istituito dall’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” in collaborazione con la Shanghai International Studies University (SISU) l’Università “L’Orientale”, l'Istituto Confucio è stata la prima scuola di studi cinesi d’Europa, importante riferimento per gli studi e le ricerche sull’antichità e sulla contemporaneità cinese.

A partire dalle ore 11.00, Piazza del Plebiscito si riempirà di colori, canti, danze tradizionali cinesi ma anche di arte e divertimento per festeggiare il Capodanno Cinese, la più importante delle festività in Cina, paragonabile alle festività natalizie dei paesi occidentali. Si tratta del periodo dell’anno in cui le famiglie si riuniscono ed esprimono gli auspici migliori per l’anno che verrà.

La manifestazione, organizzata in collaborazione con il Comune di Napoli, si aprirà - dopo il saluto delle istituzioni, della Rettrice dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” Prof.ssa Elda Morlicchio, della Direttrice dell’Istituto Confucio di Napoli Prof.ssa Paola Paderni e della Co-direttrice dell'Istituto Confucio Prof.ssa Feng Hui - con la tradizionale danza del drago.

Aseguire, diverse esibizioni di arti marziali, come il Taiji e lo wushu, la danza Kongzhu e quella dei bimbi della scuola Yong En.

Dalle ore 12.30 si potrà partecipare a workshop ed attività di arte e cultura cinese per tutti i gusti ed età, come i laboratori di calligrafia, di dipinti cinesi, di carta ritagliata, dei tradizionali nodi cinesi, e del volo degli aquiloni; si potranno poi imparare, per chi vuole avvicinarsi alla cultura e alla lingua cinese, detti e proverbi tradizionali.

L'evento sarà trasmesso in diretta da radio CRC. Per entrambe le giornate è prevista la diretta streaming su Youtube visibile in tutto il mondo.