A Napoli, Jorit dedica un murales a George Floyd

Nel quartiere di Barra rappresentato con altri protagonisti della lotta a razzismo

Un murales dedicato a George Floyd, realizzato dallo street artist Jorit, nel quartiere Barra, a Napoli.

Lo street artist ha deciso di dedicare una sua opera al 46enne afro-americano ucciso a Minneapolis insieme ai volti di Malcom X, Angela Davis e Martin Luther King e un messaggio: “Time to change the world”.

“Le sue tragiche parole in punto di morte – scrive lo stress artist nel post che su Instagram riporta le foto della sua opera – ‘I can’t breathe’ sono diventate il testamento politico di decine di migliaia di persone che sono scese in piazza negli Usa, da ieri, contro l’ennesimo omicidio di un sistema feroce e spietato contro i più deboli”.

Jorit ha spiegato che “l’omicidio di Floyd è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. “Non è solo un episodio di razzismo – ha affermato, rimarcando il suo sostegno alle lotte in difesa dei diritti – ma io segno di un profondo disagio sociale e le manifestazioni che sono seguite indicano la voglia fortissima di cambiamento”.

L’auspicio è che “possa cambiare qualcosa”, nella società, “in America succedono troppo spesso episodi simili, e non è solo una questione di colore della pelle, ma di disagio diffuso”.

Dettagli
Cerca Evento