Gragnano. Un cero su ogni balcone: così si continua la tradizione del Venerdì Santo

L’annullamento della storica processione del Cristo Morto non “spegne” la passione dei fedeli

Invece dei tamburi imperiali, un cero acceso su ogni balcone di Gragnano, in provincia di Napoli.

L’associazione Alma Grania ha promosso un’iniziativa di solidarietà per sensibilizzare la popolazione per via dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.

Venerdì 10 aprile, in occasione del Venerdì Santo, verrà acceso un lume su ogni balcone in segno di vicinanza alle persone in difficoltà.

“In un’altra circostanza – hanno spiegato i referenti dell’associazione – il Venerdì Santo come ogni anno nella nostra città sarebbero risuonate le note forti e cadenzate dei tamburi imperiali, le strade sarebbero state attraversate da storia e tradizione. In questo momento così delicato, come associazione ci sentiamo in dovere di far sentire la nostra voce anche se non è stato possibile realizzare l’evento della rievocazione. Vi chiediamo di unirvi a noi, come avreste sicuramente fatto durante tutta la rappresentazione storica. Un cero acceso ai vostri balconi per sentirci comunità, ancora una volta”.

Ma c’è dell’altro. “I nostri associati – hanno continuato gli organizzatori della processione annullata per l’emergenza sanitaria – faranno risuonare dai propri balconi in varie zone di Gragnano un canto del maestro Enzo Donnarumma che quest’anno avrebbe dovuto accompagnare la morte di Gesù in croce nella nostra Rappresentazione Storica”.

Dettagli
Cerca Evento