La Juta dei femminielli tra devozione e tammorre

L’omaggio a Mamma Schiavona nel giorno della Candelora a Montevergine

Tra le devozioni più sentite tra le genti campane. Il 2 febbraio si celebra il giorno della Candelora, con il pellegrinaggio tradizionale al Santuario di Montevergine: la “juta dei femminielli”.

Secondo una tradizione plurisecolare portata avanti dal 1256 in cui la Madonna di Montevergine avrebbe miracolosamente liberato due amanti omosessuali legati a un albero tra lastre di ghiaccio, questo è il giorno in cui femminielli, gay, lesbiche e transessuali si recano a venerare l’icona medievale della Vergine in trono, chiamata popolarmente “Mamma Schiavona”.

Dopo l’omaggio all’icona mariana, tutti indistintamente si riversano sul sagrato antistante al santuario, per partecipare alle danze tradizionali al suono di tammorre e castagnette infiocchettate. Ecco un video, estratto da youtube che testimonia questa particolare tradizione. 

Dettagli
Cerca Evento