Museo del Mare: un viaggio nella storia di Ischia

Le passioni della gente di mare dell’isola raccontati lungo i tre piani della Torre dell’Orologio

Un legame indissolubile, non potrebbe essere altrimenti, quello che esiste tra l’Isola di Ischia, i suoi abitanti ed il mare. Testimonianza di questa profonda relazione è senz’altro il Museo del Mare, inaugurato nel 1996, ed ospitato nel più antico e prestigioso palazzo del patrimonio comunale, ovvero la Torre dell’Orologio a Ischia Ponte nel Borgo di Cesa.

Un museo che attraverso oggetti, reperti museali, cimeli, fotografie, cartoline d’epoca, documenti vari racconta la storia di tanti isolani, pescatori, marittimi e delle loro famiglie.

Un contenitore di memoria collettiva, non è un caso che all’allestimento hanno collaborato gli “amici del Museo del Mare” ritrovando nei bauli di famiglia vecchi oggetti che oggi si trovano esposti nei tre piani del museo.

Visitando le sale, avrete la possibilità, di apprendere informazioni ed aneddoti sulla storia della Marineria: le antiche ed ingiallite fotografie e cartoline d’epoca dal 1840 al 1860, tra le quali l’immagine della prima automobile sbarcata sull’isola nel 1958.

Ma anche attrezzature nautiche e antichi utensili da pesca: un inclinometro (1930), un solcometro (1935), un fanale di via (1946), cesti, retini, nasse di canna costruite dai pescatori negli anni ’30 e una tuta da palombaro datata 1935, sono solo alcuni dei reperti che sono ospitati nelle sale del museo. A questi si aggiungono dei modellini di nave, ex voto dei marinai ed urne antiche. Caratteristica è la collezione di francobolli provenienti da tutto il mondo e raffiguranti elementi e materiali legati al mare, come conchiglie, pesci e coralli.

Il Museo è aperto tutti i giorni. Orario: 10.30 – 12.30 • 15.00 – 19.00
Luglio e Agosto: 10.30 – 12.30 • 18.30 – 22.00
Da Novembre a Marzo: 10.30 – 12.30
Febbraio: chiuso.

Foto
Dettagli
Cerca Evento