Edizioni Cento autori, Emanuele Bosso è il nuovo direttore editoriale

La casa editrice di Villaricca punta sui giovani: “Abbiamo accettato la sfida, siamo alla ricerca di nuove storie da pubblicare”

Cambio rotta per Edizioni Cento autori, la Casa Editrice Campana con sede a Villaricca, in provincia di Napoli. Sarà Emanuele Bosso, il nuovo direttore editoriale, classe ‘92, laureando in lettere Moderne e originario di Casoria.

Nonostante la giovane età, Emanuele naviga in questo settore e tra le pagine dei romanzi, da diverso tempo. Lavora come editor freelance, ha avuto esperienza come libraio presso la Feltrinelli della sua città e ha pubblicato nel 2019 il suo primo romanzo “Ricordati di me” con prefazione di Valentina D’Urbano. Il libro ha catturato quasi da subito l’interesse dei lettori ed in particolare dei bookstagrammer. 

Emanuele è infatti un volto noto sui social, gestisce una pagina Instagram da 3 anni e mezzo, attraverso la quale racconta le sue due grandi passioni, la lettura ed i viaggi. Offre interessanti spunti quotidiani, partecipando attivamente alla community ed organizzando instancabilmente progetti letterari.

A costo di cadere nella banalità, ammetto di aver sempre desiderato occuparmi di questo. Io voglio lavorare con le storie, le mie e quelle degli altri. Edizioni Cento Autori stava cercando nuove figure personali che potessero dare un volto diverso alla casa editrice e così ho presentato il mio progetto, facendo leva sulle mie esperienze pregresse. Un po’ ci speravo ed è andata bene, sono stato scelto – le parole emozionate e gioiose di Emanuele Bosso mi arrivano dritte al cuore”.

Pietro Valente, proprietario della Casa Editrice, ha scelto delle giovani professionalità, provenienti tra l’altro – perché tocca sottolinearlo – da un social network che troppo viene bistrattato, perché visto come una mera vetrina per l’editoria italiana. Certo, ognuno agisce secondo la propria coscienza, ma a quanto pare, in questo gran contenitore che è Instagram, piovono anche cose belle. L’amore per la cultura, quella vera.

In squadra con me ho voluto Titti Pentangelo per l’ufficio stampa e Vittoria Russo per l’editing. Entrambe del settore e presenti proprio come me su Instagram. Desideriamo offrire una veste grafica alla casa editrice più fresca e giovanile, puntando sull’originalità del prodotto, adesso siamo lavorando per arricchire il catalogo di nuove interessanti firme  – continua Emanuele – Edizioni Cento autori lavora con Messaggerie, il più importante distributore Italiano di prodotti editoriali, è una bella responsabilità, ma accettiamo volentieri lo sfida.”

La Casa editrice ha pubblicato negli anni nomi importanti come Peppe Lanzetta, Pino imperatore, Maurizio de Giovanni, c’è davvero un ottimo background con cui dover fare i conti. Il nuovo organico non ama perdere tempo e ha fatto già sapere tramite i canali social, ai sui lettori, che è alla ricerca di nuove storie di narrativa italiana da pubblicare.

Ho chiesto un piccolo spoiler ad Emanuele, in merito alle prime pubblicazioni, spinta dalla mia curiosità di lettrice. Mi ha risposto così, con un ghigno: “Tu lo conosci Sante Roperto…?”

Dettagli
Cerca Evento