Fase 3: riapre museo Matt, in collaborazione con il Parco Archeologico di Pompei

Dopo il lockdown riapre il polo museale di Terzigno: si potrà visitare anche Villa 6 e ciclo figurativo

Un altro pezzo dell’ampia offerta storico-culturale della provincia di Napoli ritorna ad essere fruibile.

Dopo la chiusura forzata a causa dell’emergenza Coronavirus, oggi ha riaperto i battenti il museo Matt di Terzigno. E lo ha fatto in grande stile, con la possibilità per la prima volta di poter visitare anche il salone della Villa 6, che – grazie alla collaborazione con il parco archeologico di Pompei – presenta un ciclo figurativo (megalografie) molto suggestivo.

Al taglio del nastro e alla successiva conferenza stampa svoltasi negli spazi all’aperto hanno partecipato il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri, l’assessore alla Cultura della città vesuviana Genny Falciano, il direttore generale del parco archeologico di Pompei Massimo Osanna, il direttore generale del Grande Progetto Pompei Mauro Cipolletta e il presidente del parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo.

La Villa 6 viene considerata la più importante tra quelle ritrovate a Terzigno. Fu infatti scoperta nell’area della Cava Ranieri, dove sorgerà il parco archeologico naturalistico geologico, ed è ubicata tra la Villa 1 e la Villa 2, che furono esplorate con diverse campagne di scavo a partire dal 1993 e fino al 2011.

Dettagli
Cerca Evento