Pietre Di Fiume, oasi di pace e gusto nel Sannio

L’Agrichef Marcella Manganiello è la punta di diamante dell’agriturismo

Pietre di Fiume è un agriturismo situato sulla strada provinciale di San Giorgio del Sannio, in provincia di Benevento. Nato dal sogno di una giovane coppia di viaggiatori ed amanti dell’arte, è un antico casale ristrutturato in maniera a dir poco deliziosa.

È un luogo di pace per chi desidera trascorrere qualche giorno in totale relax, abbracciato dal silenzio e dai colori della campagna. Balle di fieno in estate ti circondano, profumo di tabacco nell’aria, fortemente coltivato in tutta la zona, la dormiente del Sannio è lì che ti osserva da mattina a sera e sembra volerti rasserenare.

La struttura, inaugurata nel 2016, è parte integrate di un’azienda agricola di 200 ettari che rientra nella rete “Campagna Amica” di Coldiretti e sorge sopra la piana antistante il fiume Calore, dove è in progetto la realizzazione di un lago di pesca sportiva. I magnifici interni, le zone comuni, hanno il pavimento in pietre di fiume da cui il nome del casale.

L’agriturismo dispone di una piscina semi coperta e di una Jacuzzi con idromassaggio, ampissimi spazi con tavole in legno dove potersi accomodare e restare a contatto con la natura. Qui siamo molto lontani dai rumori di città, dallo smog, e soprattutto dai ritmi frenetici del quotidiano. Be quite, è l’imperativo.

La struttura può ospitare fino a 7 ospiti per la notte, ha a disposizione 3 camere, decisamente spaziose, pulite e dotate di ogni confort. Arredante in stile francese, predominano il bianco e i colori caldi della campagna.

Punta di diamante di Pietre di Fiume, è senza ombra di dubbio Marcella Manganiello, originaria di San Giorgio del Sannio, Agrichef e gestore dell’azienda agricola. Ogni giorno con il suo cappello bianco, porta in tavola quanto ha raccolto la mattina e lo cucina divinamente. Instancabile lavoratrice, svolge il suo lavoro con amorevolezza e passione.

I piatti di Marcella sono un tripudio di colori, profumo ed arte. Attenzione alle portate: sono quattro, abbondanti e irrinunciabili. Dai piatti dell’Agrichef non si scappa. Qui si viene parecchio coccolati. L’agriturismo è veramente una struttura accogliente e familiare. La colazione è ricca di ogni bene ed insieme al pranzo, nelle belle giornate di sole, si svolge all’aria aperta sotto una copertura in legno con tavolini in ferro battuto.

Il casale di sera si trasforma, tutto è illuminato da candele e luci soffuse, il ristorante si presta bene a cene romantiche oppure eventi eleganti. Molto curato e di grande fascino, era un tempo una vecchia stalla, anch’esso ristrutturato ma non stravolto del tutto, sono infatti ancora presenti gli abbeveratoi e vecchi utensili del mestiere. Ci sono a disposizione 22 coperti ed è possibile effettuare prenotazioni sia a pranzo, sia a cena.

Ottima la pasta da loro realizzata, che abbiamo gustato durante il nostro soggiorno in struttura, alla quale non abbiamo saputo resistere, portandocene qualche scorta a casa. La pasta è un semolato di grano duro semi-integrale che resta ruvida e al dente, così da amalgamare e trattenere maggiormente i sapori. La lavorazione viene realizzata alla vecchia maniera, in un mulino di pietra di provincia di Campobasso.

Pietra di Fiume è un’oasi di pace e gusto nella terra sannita, ci rivedremo molto presto.

Dettagli
Cerca Evento